Ferpi > News > Il nuovo mercato dei capitali: opportunità e sfide per il mondo della comunicazione

Il nuovo mercato dei capitali: opportunità e sfide per il mondo della comunicazione

10/10/2014

Quali trasformazioni le imprese devono apportare alla struttura, alla strategia, agli obiettivi delle proprie attività di comunicazione per sostenere lo sviluppo del nuovo modello di funding aziendale? Di come Basilea 3 renda le Rp un asset strategico ne parleranno a Roma, giovedì 16 ottobre, _Fabio Vittorini, Vincenzo Manfredi_ e _Leonardo Nobler,_ nel seminario che Ferpi dedica al tema.

di Fabio Vittorini
Che cosa c’entra il “credit crunch” con la struttura e gli obiettivi della comunicazione aziendale? Molto più di quanto s’immagini…
Infatti il rarefarsi dell’offerta di credito da parte delle Banche o credit crunch – dovuto a varie ragioni, anche regolamentari – sta provocando molti cambiamenti nel modo in cui le aziende cercano di reperire i capitali necessari ai propri programmi di sviluppo. E tra questi, l’accesso diretto al mercato dei capitali – attraverso emissioni obbligazionarie – è il nuovo canale che sta modificando anche gli obiettivi e la stessa struttura organizzativa della comunicazione delle aziende che scelgono di ricorrere a questa fonte di finanziamento. Si tratta, per imprese che producono beni o servizi, di affrontare una sfida impegnativa e di organizzarsi per dialogare con interlocutori anche molto diversi da quelli con i quali si era soliti confrontarsi, per raggiungere un obiettivo vitale quale la raccolta dei capitali necessari ai programmi aziendali.
La comunicazione e la rappresentanza di interessi nei confronti di pubblici diversi sarà sempre più una funzione strategica per il raggiungimento degli obiettivi aziendali. In questa nuova e necessaria dinamica di funding sarà importante, per il mondo della comunicazione, riuscire ad accompagnare le imprese nel posizionamento in un mercato che diventa molto più competitivo ma anche più trasparente e corretto, nel quale i programmi strategici di sviluppo dovranno confrontarsi con nuove forme di comunicazione e diffusione dei risultati finanziari.
Il seminario Il nuovo mercato dei capitali: opportunità e sfide per il mondo della comunicazione. Come Basilea 3 ha reso le relazioni pubbliche un asset strategico che si svolgerà a Roma giovedì 16 ottobre presso COM&SPO Studio Associato (Via Sforza
Pallavicini, 1) trae spunto proprio dalla percezione delle trasformazioni che necessariamente le aziende interessate devono apportare alla struttura, alla strategia, agli obiettivi delle proprie attività di comunicazione per sostenere lo sviluppo di questo nuovo modello di funding aziendale.
Il seminario si articola in tre parti: la prima mira a mostrare i motivi e le modalità con cui sta cambiando il panorama dell’offerta di credito alle imprese e a mostrare le dinamiche che supportano questo mutamento; nella seconda parte vengono analizzati i modelli organizzativi attuali dell’attività di comunicazione del mondo corporate italiano; nella terza parte si esaminano singolarmente le categorie di interlocutori cui ci si deve rivolgere e i contenuti e gli obiettivi propri delle relative attività di comunicazione.
Il seminario sarà tenuto a più voci: daranno il proprio contributo Fabio Vittorini, dirigente bancario con una ventennale esperienza di gestione delle relazioni con gli stakeholders e con le Agenzie di rating in Italia e all’estero, Vincenzo Manfredi, Public Affairs Manager, esperto di relazioni pubbliche e di comunicazione Corporate e Leonardo Nobler, esperto di comunicazione Corporate, Organizzazione Eventi e Relazioni pubbliche.
Programma

Le origini del cambiamento: da Basilea 2 a Basilea 3

- Che cosa sono gli accordi di Basilea 2 e Basilea 3
- Il Comitato di Basilea
- Gli accordi di Basilea – logica operativa ed evoluzione storica
1. Basilea 3:
2. Requisiti patrimoniali
3. Ratios di liquidità e di funding
4. Il calendario di applicazione di Basilea3
- Come influiscono sulle attività di raccolta di capitali da parte delle imprese
- Il mestiere della Banca: il credito come trasformazione delle scadenze temporali
1. Significato
2. Impatto socio economico
3. Rischi
- Basilea 3 e l’erogazione del credito
1. L’aumento dei requisiti patrimoniali delle Banche
2. I criteri più restrittivi in materia di copertura del rischio di liquidità e di funding
3. Conseguenze sull’attività di credito
4. Disponibilità di credito a M/L Termine
5. Costi per il debitore
6. Flussi di credito alle imprese per topologia di strumenti
- Gli effetti del cambiamento della raccolta finanziaria da parte delle imprese
1. Il sistema attualmente prevalente in Europa per la raccolta di capitali da parte delle imprese: un continente bancocentrico
2. Uno sguardo altrove: la raccolta di capitali da parte delle imprese negli Stati Uniti
3. L’evoluzione prevedibile: da un sistema di raccolta intermediata ad un sistema più disintermediato

L’organizzazione attuale della comunicazione finanziaria nel mondo corporate italiano

- La comunicazione finanziaria
- Obiettivi, contenuti e stakeholder
- Le norme e le regole
- Basilea 3 e l’evoluzione della comunicazione finanziaria
- Investor relation e specializzazione: comunicazione strategica e comunicazione integrata

Le relazioni pubbliche per la gestione delle opportunità di Basilea 3

- Le Pmi e il rapporto con il sistema finanziario
- La comunicazione e le relazioni pubbliche per uno stakeholder engagement innovativo
- La gestione del rischio, l’organizzazione, la comunicazione esterna e il rapporto con il mercato

Interlocutori della comunicazione finanziaria dell’impresa nel nuovo scenario

Tre nuovi interlocutori si aggiungeranno alle Banche:
- Le Agenzie di rating (molti investitori sono costretti dalle proprie policies aziendali a sottoscrivere debito solo se provvisto di rating)
- Gli investitori istituzionali (Fondi pensione, Assicurazioni, Fondi di debito)
- Gli investitori retail

Comunicare con/verso/a proposito delle Agenzie di rating

- Il rating come processo di informazione
- Responsabilità
- Incertezze e potenzialità
- Strutturazione
- Il ruolo del Responsabile della comunicazione
- Il ruolo della comunicazione nelle circostanze di mutamento del rating.

Comunicare con gli Investitori Istituzionali

- Obiettivi della comunicazione finanziaria di impresa verso gli Investitori Istituzionali
- La comunicazione e lo stakeholder engagement con gli Investitori Istituzionali
- L’alta direzione e il processo di comunicazione
- Sfide organizzative, rischi e opportunità

Conclusioni

I cambiamenti strutturali nelle comunicazione delle imprese che ricorrono al mercato finanziario
1. Il contenuto
2. I tempi
3. Il linguaggio
4. L’organizzazione
Per info, costi e iscrizioni: casp@ferpi.it

COMMENTI

Eventi