Ferpi > News > Il nuovo sito Ferpi: ne parla Enrico Cogno su Scienze Della Comunicazione

Il nuovo sito Ferpi: ne parla Enrico Cogno su Scienze Della Comunicazione

22/12/2004

L'intervista è stata raccolta da Simona Schina.


Il 5 gennaio 2005 il sito Ferpi si presenterà agli occhi dei tanti visitatori in maniera diversa. Enrico Cogno, direttore del sito, nonché presidente del Centrostudi Comunicazione Cogno Associati di Roma, docente dell'università di Perugia e del Consorzio universitario RAI-N.E.T.T.U.N.O, ci anticipa i motivi del cambiamento e le principali novità.
E' preannunciato per il 5 gennaio 2005 un rinnovo del sito associativo, un sito che ha accumulato continui successi negli anni, in termini di visitatori, dal 2000 ad oggi. Cosa è cambiato, rispetto alla prima fase, tanto da indurvi a questo rinnovamento?
"Molte cose. La più significativa è che oggi il sito Ferpi è in realtà un settimanale on line dedicato alle relazioni pubbliche, con regolare uscita ogni mercoledì, composto da una ventina di servizi, molti dei quali di grande qualità. Inoltre, grazie all'accumulo di tutte queste notizie, delle recensioni dei libri, dei siti, delle bibliografie e le varie raccolte tematiche, non si tratta più solo di un sito associativo ma di un portale sulla comunicazione del quale non esiste l'analogo in Italia."
Quali saranno le novità ed i principali punti di forza del nuovo sito?
"Una più funzionale disposizione di tutto il materiale, veramente tanto, di cui il sito dispone. Si abbandonerà la struttura a colonne laterali a favore di una più colorata e gradevole disposizione delle aree tematiche. Perché questo? Perché ci siamo accorti che, nonostante il sito contenga una valanga di materiale di grande utilità professionale per i colleghi e per gli studiosi del settore, solo chi conoce a fondo il sistema di consultazione può sfruttarlo appieno: gli altri leggono solo alcune notizie e tirano via. Un vero peccato. Quindi: rinnovo della navigazione, della grafica e dei colori. Ci sarà inoltre più spazio per le attività che si svolgono sul territorio ed uno spazio specifico dedicato all'aggiornamento professionale.
Ci aspettiamo, comunque, un sacco di critiche, perché ogni volta che si rimpagina un giornale, i lettori protestano perché non hanno pratica con il nuovo metodo. Ma nel giro di poche settimane, tutto si sistemerà."
Da sempre gli studenti hanno rappresentato, per Ferpi, un valore aggiunto, una risorsa indispensabile. In questo nuovo ‘contesto' quale ruolo giocheranno i giovani? E quanto sarà importante la loro presenza e il loro contributo?
"Assiene ai soci, il mondo universitario rappresenta l'asse della massima importanza per il sito. Infatti un'area significativa sarà intitolata UNIFERPI e sarà totalmente dedicata agli studenti ed ai docenti. Come afferma Franco Carlini di Totem, la nuova impostazione dovrebbe consentire al visitatore di formarsi più facilmente una mappa mentale della struttura del sito e dovrebbe rendere più facile il contatto e la conoscenza, specialmente nei confronti dei molti nuovi incontri di rete che Ferpi sta intrattenendo con studenti e studiosi. In fondo il web permette anche questo, di provare e cambiare facilmente, sfruttando la leggerezza dei bit."
Per finire: un suo personale invito a tutti i professionisti e studenti?
"Di essere dei fedeli lettori, ogni mercoledì, di questo importante settimanale delle rp e di essere, come fu per i "four minute men" della politica americana, degli infaticabili propagatori del sito: se ogni studente, ogni giorno, desse l'indirizzo del sito a dieci colleghi e se ogni socio facesse alttrettanto, diventeremmo la comunità virtuale più significativa del mondo della comunicazione".
Ma non lo siete già?
"Si, ma volevo che fossei lei a dirlo".
Per leggere l'intervista online.

COMMENTI

Eventi