Ferpi > News > Il pregiudizio nemico della comunicazione con le diversità: è partito da Roma il road show Ferpi del

Il pregiudizio nemico della comunicazione con le diversità: è partito da Roma il road show Ferpi del

15/11/2005
Il Tempio di Adriano senza sedie vuote con diversi partecipanti in piedi. Colleghi, esponenti delle comunità religiosi ed etniche romane, studenti appassionati: un vero pieno e un vivo interesse al tema proposto. Andrea Mondello, presidente della Camera di commercio di Roma, ha aperto i lavori ricordando il primo Festival mondiale di Roma e illustrando le dinamiche prorompenti della nuova imprenditorialità multietnica romana, ha raccontato le molteplici attività della camera di commercio per valorizzare le diversità.Mariella Gramaglia, assessore alla comunicazione del Comune di Roma, ha dato atto alla Ferpi del valore della sua pluriennale attività per rafforzare l'etica professionale, la responsabilità sociale e il principio della diversità nella comunità dei comunicatori italiani ed ha illustrato il passaggio dal modello di 'comunicazione a' al modello di 'comunicazione con' intervenuto in questi ultimi anni nella politica dell'amministrazione capitolina.Sandro Di Castro, presidente del Benè Berith, fra le organizzazioni sponsor del Festival di Trieste, ha richiamato le origini del concetto di diversità nelle sacre scritture ebraiche sostenendo che spetta anche al dialogo e all'incontro fra le religioni  il compito di facilitare lo sviluppo e la pace.Fabio Bistoncini ha illustrato le politiche della Ferpi confermando che la tematizzazione della comunicazione con le diversità e nella diversità sarà al centro delle attività dei prossimi mesi in tutta Italia. Toni Muzi Falconi ha coordinato i lavori.

COMMENTI

Eventi