Ferpi > News > Il Washington Post compra Slate

Il Washington Post compra Slate

28/12/2004

Da Microsoft al Washington Post. Slate, una delle webzine più famose, cambia padrone.

Secondo Jacob Weisberg, direttore della famosa webzine Slate dedicata a informazione e cultura, "il Washington Post è il luogo migliore per crescere e svilupparsi". Così Weisberg ha commentato il cambio di padrone di Slate.Microsoft ha preso la sofferta decisione di venderla anche perchè era ormai troppo marginale rispetto al core business del gruppo, inoltre Slate non è mai stata in grado di produrre profitti, benchè abbia espolrato negli anni vari modelli di business.Nata otto anni fa, in odore di new economy, Slate conta un pubblico affezionato (4,8 milioni di visitatori unici nel mese di novembre, secondo Media Metrix).Il fatto che passi da un gigante dell'hi-tech a un colosso della carta stampata ha evidenti ripercussioni. I ben informati sostengono che gli editori abbiano annusato un consistente passaggio di pubblicità dalla carta stampata al Web. Certo è che la società di Bill Gates aveva maturato da tempo la decisione di sbarazzarsene.Il fatto che questa compravendita sposi vecchi e nuovi media è un aspetto interessante e bello, ma è da vedere quanto Slate reggerà senza il sostegno del gigante di Redmond.
Emanuela Di Pasqua-Totem

COMMENTI

Eventi