Ferpi > News > Jannotti: un lustro da Presidente CASP

Jannotti: un lustro da Presidente CASP

27/06/2013

A pochi giorni dalla conclusione del suo mandato, _Eva Jannotti,_ Presidente della Commissione di Aggiornamento e di Specializzazione Professionale, saluta e ringrazia tutti coloro che hanno consentito alla formazione Ferpi di crescere e diventare un punto di riferimento a luvello associativo, lungo un percorso durato cinque anni.

di Eva Jannotti
Sono stata per cinque anni presidente della Commissione di Aggiornamento e di Specializzazione Professionale, permettetemi un post di saluto.
In cinque anni abbiamo organizzato un numero davvero consistente di corsi, tutti di livello alto, tutti pensati, discussi, promossi, organizzati, erogati ed infine valutati. Pochi numeri ma significativi:


2008/2009

Corsi: 10
Partecipanti: 160
Soci Accreditati: 122
Utile: 10.239,12

2009/2010

Corsi: 17
Partecipanti: 183
Soci Accreditati: 132
Utile: 7.714,15

2010/2011

Corsi: 9
Partecipanti: 90
Soci Accreditati: 139
Utile: 4.616,37

2011/2012

Corsi: 15
Partecipanti: 208
Soci Accreditati: 186
Utile: 10.925,17

2012/2013

Corsi: 21
Partecipanti: 276
Soci Accreditati: 165
Utile: 10.000

Sono risultati di cui la Commissione va molto fiera, soprattutto alla luce dei risultati delle altre associazioni estere e della crisi dell’intero settore della formazione (senza contare la crisi).
Il nostro impegno è stato quello di mantenere sempre alto il livello dei contenuti offerti, di costruire un programma adatto a dei professionisti (e non a studenti), di non pesare (neanche per un Euro) sulle casse Ferpiper renderci autosufficienti, di raggiungere ove possibile i nostri soci in tutte le regioni, di rispondere alle richieste ed ai suggerimenti che ci sono pervenuti dalle regioni, dai soci e dalla CAV, di innovare continuamente temi, docenti, strumenti e modalità di erogazione. Siamo partiti dalla lavagna a fogli mobili e siamo arrivati ai webinar.
Soprattutto, abbiamo cercato di partecipare al grande dibattito interno che, giustamente, vede nella formazione un punto nevralgico della vita associativa e più in generale nella vita di un professionista. In tal senso, la difesa della natura statutaria della Commissione è stata per noi un punto fermo.
Parto con pochi rimpianti, tra i quali sicuramente inserisco la mancata promozione della condizione di Socio Professionista Accreditato, attualmente ancora una parola priva di significato ma che in futuro mi auguro possa diventare realmente un valore aggiunto nella vita di un professionista. Quanti soci parlano di formazione e non hanno mai seguito un corso? Ancora troppi…
La formazione per un professionista è decisiva; essa fa infatti la differenza in un contesto che ahimè annovera crescente approssimazione e molta confusione sul ruolo della professione e sul valore delle RP. Senza visione, senza dibattito e senza formazione, un’associazione si riduce a ben poco.
Certo, non sono mancate le critiche ma posso dire che quelle intelligenti e costruttive le abbiamo puntualmente recepite; alcune, confesso, non le abbiamo ancora capite.
Voglio ringraziare innanzitutto Gianpaolo Gironda, mio predecessore e amico. Fu lui ad invitarmi a partecipare ai lavori della CASP e ha trasmettermi la voglia di difendere le proprie posizioni, senza tenere conto dei pesi di alcuni soci rispetto ad altri.
Ringrazio anche Florence Castiglioni, che mi ha fatto iscrivere in Ferpi e mi ha sempre guidata nei meandri delle procedure interne, così necessarie in un’associazione.
Ringrazio poi la straordinaria squadra di docenti che abbiamo avuto l’onore di ascoltare. Elencarli tutti sarebbe davvero troppo lungo. Alcuni sono soci, altri sono professionisti esterni ma tutti hanno arricchito il nostro programma, accettando spesso di modificare l’impianto del corso, di aggiornare la documentazione didattica, persino di sentirsi rifiutare un programma perché non abbastanza innovativo.
Ringrazio la segreteria Ferpi per il supporto offerto dalle diverse persone che si sono succedute, con un abbraccio particolare a Mary Posa.
Ringrazio il Gruppo dirigente di Ferpi, con il quale, negli anni, non sono mancati confronti e dibattiti, come accade in ogni associazione che si rispetti.
Infine voglio abbracciare caldamente i straordinari membri della CASP con i quali ho condiviso 5 anni di riunioni. Abbiamo parlato, riflettuto e lavorato molto ma sempre (sempre!) in un’atmosfera piacevole e divertente. Mi hanno guidata, supportata, incoraggiata nei molti momenti di terremoto che abbiamo passato. Senza di voi non avrei mai potuto resistere. Grazie amici.
Voglio nominarli tutti, rigorosamente in ordine alfabetico:
Roberto Antonucci
Alessandro Bertin
Silvia Carloncini
Nicoletta Cerana
Barbara Felcini
Marta Fiore
Tiziana Gunetti
Maria Paola La Caria
Luciano Luffarelli
Toni Muzi Falconi
Simonetta Pattuglia
Lara Pontarelli
Stefania Romenti
Francesca Sallusto
Fabio Ventoruzzo
Ma un grazie particolare lo rivolgo a voi, cari soci e non soci, che avete dato fiducia al nostro programma, che avete dedicato con umiltà il vostro tempo e il vostro denaro per aggiornarvi sulla professione. Avete dato dimostrazione che la formazione è importante non solo a parole ma nei fatti.
Non mi resta che salutarvi e fare i miei migliori e sinceri auguri al prossimo Presidente CASP e a tutti i membri della Commissione.

COMMENTI

Eventi