Ferpi > News > La clientela si mantiene se gli impiegati stanno bene

La clientela si mantiene se gli impiegati stanno bene

29/11/2006

Le aziende con un personale contento del lavoro hanno anche clienti più affezionati.

Un articolo del Wall Street Journal propone un esempio di questo circolo virtuoso tra staff felice e clienti leali. Come insegna la storia della piccola agenzia pubblicitaria londinese Mother, per tenersi i clienti occorre sapersi tenere i lavoratori, che sono una delle risorse più importanti. Mother viene celebrata dal quotidiano americano come una delle aziende più oculate nella gestione del personale, meritevole di aver intuito che i profitti dipendono proprio dalla loro felicità dei dipendenti, poiché in questo modo sono più efficienti oltre che leali nei confronti della grande mamma azienda.
Ogni anno solo il 10 per cento dei lavoratori lascia questa agenzia per andare altrove, contro una media del 19 per cento che si registra nel settore. E, dato ancor più significativo, non sono pochi quelli che, dopo un'esperienza di lavoro fuori, tornano a lavorare per Mother, malati di nostalgia per quell'azienda così sensibile. L'articolo del Wall Street racconta tutti i trucchi per far sentire i dipendenti considerati, iniziando da quelli sostanziali (lo stipendio) e finendo con le piccole coccole che fanno la differenza.
Inoltre c'è uno studio attento degli spazi, il più possibile condivisi per aumentare la coesione sociale e abbattere le gerarchie. La fedeltà degli impiegati si ripercuote anche sulle relazioni con i clienti, che spesso conoscono personalmente lo staff. Il segreto, anche per quanto riguarda altre piccole (e poche) aziende citate come best practice, è nell'informalità dei rapporti, primo ingrediente per rendere i dipendenti contenti.
Emanuela Di Pasqua - Totem

COMMENTI

Eventi