Ferpi > News > La comunicazione d'azienda. Strutture e strumenti per la gestione

La comunicazione d'azienda. Strutture e strumenti per la gestione

09/10/2008

La nuova edizione del saggio di Umberto Collesei e Vittorio Ravà riflette sui cambiamenti epocali degli ultimi anni offrendo un approccio nuovo ed integrato alle problematiche di comunicazione, grazie ai contributi di numerosi autori con molti anni di esperienza come responsabili della comunicazione in imprese e istituzioni di primaria importanza.

“Negli ultimi venti anni il mondo della comunicazione, a seguito della crescente importanza della marca, dell’evoluzione degli strumenti di comunicazione, dell’avvento di Internet e dei new media e della continua creazione di nuove modalità per veicolare messaggi al consumatore, è divenuto sempre più complesso da comprendere e gestire”. A parlare è Giulio Malgara – Presidente del Comitato UPA Formazione. “Dall’esperienza dell’UPA che in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari ha dato vita a Venezia al Master in Comunicazione d’azienda, ne è nato questo volume, coordinato da Umberto Collesei e Vittorio Ravà”.


Nel periodo 2004-2008, lo scenario della comunicazione aziendale si è modificato profondamente. Per illustrare le nuove tematiche e i nuovi strumenti che in questi ultimi anni si sono andati affermando nel grande mercato della comunicazione d’azienda si è reso pertanto necessario rivedere integralmente il testo, nella sua prima edizione del 2004, aggiornando la quasi totalità dei contributi, inserendone di nuovi a carattere sia metodologico sia operativo.


Oggi, come quattro anni fa, il lettore può scegliere tra una grande varietà di pubblicazioni che affrontano problematiche, metodologie e tecniche di comunicazione spesso con un’ottica parziale, in
quanto utilizzano approcci originati da differenti discipline (sociologia, psicologia, scienza della comunicazione, ricerche di mercato, economia aziendale) o dall’esperienza vissuta nelle professioni e nei mestieri interni all’impresa piuttosto che esterni ad essa (agenzie, centrali media, concessionarie, società di ricerche di mercato).


Il testo ha l’ambizione di tentare di superare tale limite. Per questo offre un approccio integrato altre problematiche di comunicazione, assumendo come punto di riferimento dell’analisi l’azienda e le sue esigenze di comunicazione e si avvale dell’apporto di numerosi autori, alcuni presenti per la prima volta, la gran parte dei quali ha molti anni di esperienza a livello di responsabilità primaria in imprese o Istituzioni che operano in questo settore.


Il manuale è indicato per tutti coloro che vogliono intraprendere carriere professionali nell’ambito della comunicazione: account in agenzia, addetti alla comunicazione o alle relazioni pubbliche in imprese industriali, commerciali e di servizi e in enti pubblici. Questo testo è inoltre adatto a coloro che già operano nel settore in comparti specifici e ricercano un manuale che permetta di coglierne i molteplici aspetti, nonché a manager e imprenditori che, non operando da specialisti in questo settore, vogliono disporre di strumenti necessari per interloquire con gli addetti alla comunicazione, sia interni sia esterni.


L’immagine della copertina della nuova edizione del manuale vuole esprimere il cambiamento epocale che ha investito lo scenario della comunicazione aziendale nel periodo 2004-2008.
La foto dell’Atomium realizzato per l’Expo 58 di Bruxelles da Lucien De Roeck, che rappresenta una molecola di ferro ingrandita 165 miliardi di volte, è stata utilizzata, inserendo al centro la @, per esprimere la grande pervasività di Internet in tutti i settori produttivi, le imprese e i consumatori.


Oggi la comunicazione d’azienda assume un ruolo ancora più importante perché esce ghettizzazione della pubblicità e diventa uno strumento di gestione manageriale. II manuale, redatto con il contributo di autori con molti anni di esperienza a livello di responsabilità primaria in imprese e istituzioni che operano in questo settore, offre un approccio integrato alle problematiche di comunicazione assumendo come punto di riferimento dell’analisi l’azienda e le sue esigenze di comunicazione.


La revisione così radicale è dovuta ai cambiamenti di contenuti e di strumenti che in questi ultimi anni hanno interessato la comunicazione d’azienda, grazie all’avvento della tecnologia digitale, alle innovazioni culturali generate dal web e alle nuove modalità di gestione che le imprese hanno dovuto adottare.








La comunicazione d’azienda. Strutture e strumenti per la gestione
a cura di Umberto Collesei e Vittorio Ravà
ISEDI editore, p.552

COMMENTI

Eventi