Ferpi > News > La comunicazione in line: le nuove frontiere della crossmedialità

La comunicazione in line: le nuove frontiere della crossmedialità

16/02/2011

Al via un ciclo di incontri, promosso dal _Network per lo sviluppo della comunicazione sociale in Piemonte._ Durante il primo appuntamento, in programma giovedì 24 febbraio a Torino, si parlerà del rapporto tra media vecchi e nuovi mettendo in luce i principali motivi del ritardo del mercato italiano verso una effettiva integrazione.

La convergenza digitale dei principali media sta generando nuove opportunità per la comunicazione d’impresa, che le organizzazioni non possono permettersi di non tenere in considerazione. Proprio al rapporto tra old e new media ed alle conseguenze di questa relazione sarà dedicato La comunicazione in line: le nuove frontiere della crossmedialità , un evento promosso dal Network per lo sviluppo della comunicazione sociale in Piemonte, che si terrà giovedì 24 febbraio 2011 alle ore 16.00 al Centro Congressi della Regione Piemonte, (Corso Stati Uniti 21) a Torino.
L’incontro, organizzato con il patrocinio di Ferpi, sarà aperto da Luciano Conterno, Direttore della Comunicazione Istituzionale della Regione Piemonte.
Ad inquadrare il tema sarà Edoardo Fleischner, progettista crossmediale e docente di nuovi media e comunicazione all’Università degli Studi di Milano, che analizzerà il rapporto tra media vecchi e nuovi mettendo in luce i principali motivi del ritardo del mercato italiano verso una effettiva integrazione. Seguiranno gli interventi di Luca De Biase, Chief Editor di Nòva 24, che affronterà il tema della ricaduta dei nuovi media sull’attività del giornalista, Roberto Bernocchi, pubblicitario, che illustrerà le possibili ricadute della crossmedialità sulla comunicazione sociale, e Simone Borgioli, country manager di Wannaspeak che fornirà suggerimenti operativi utili sia agli operatori sia ai giovani che intendono avviarsi alla professione.
Il ciclo di incontri proseguirà nei prossimi mesi con l’approfondimento di altri temi: la contaminazione tra comunicazione e altre discipline (24 marzo) e la ricerca di nuovi strumenti per comunicare (21 aprile). Saranno invitati personaggi autorevoli in grado di portare nuovi e originali riflessioni sul futuro del settore.
Per informazioni e conferme di partecipazione
network@regione.piemonte.it

COMMENTI

Eventi