Ferpi > News > La comunicazione pubblica: una “cassetta degli attrezzi” per le PA Locali

La comunicazione pubblica: una “cassetta degli attrezzi” per le PA Locali

05/12/2008

Se ne parlerà in un ciclo di corsi sulle tematiche della comunicazione pubblica, rivolti ai funzionari pubblici e agli amministratori nell’azione di governo dell’ente locale. Il prossimo incontro il 15 dicembre ad Oristano.

La comunicazione pubblica è ormai riconosciuta come componente fondamentale della nuova amministrazione pubblica partecipata ed efficiente. Strumento di conoscenza e democrazia, avvicina amministratori e cittadini, consentendo ai primi di ascoltare e rendere conto del proprio operato e ai secondi di contribuire allo sviluppo delle decisioni.


Già con L. 150/2000 le Pubbliche Amministrazioni sono chiamate ad accorciare le distanze con i cittadini e a migliorare i canali di dialogo e ascolto. In particolare, le funzioni assegnate agli URP – Uffici Relazioni con il Pubblico – evidenziano la centralità dei processi di informazione e comunicazione, fattori determinanti per la buona amministrazione.


L’obiettivo è quello di individuare la strategia migliore per facilitare i funzionari pubblici e gli amministratori nell’azione di governo dell’ente locale.
L’iniziativa, promossa da Ancitel Sardegna in collaborazione con la Ferpi, è destinata a dirigenti, funzionari delle amministrazioni pubbliche locali, assessori, sindaci e manager.


Il seminario dal titolo: COMUNICARE E LAVORARE NELL’ERA DI INTERNET mira a definire alcuni strumenti innovativi di comunicazione ed a fornire una loro conoscenza pratica attraverso l’illustrazione di alcuni scenari applicativi e casi di successo sperimentati dagli Enti.


Lavorare in maniera coordinata, razionale e condivisa oggi è possibile. Alcuni supporti tecnologici
consentono non solo di gestire i documenti e di condividerli con il proprio gruppo di lavoro, ma consentono ancor più di farlo con un grosso abbattimento di tempi e costi.
Abbiamo imparato a scrivere sulla carta stampata, ma quali sono le regole della scrittura su web? Esiste
un decalogo di regole per gestire e comunicare con le email? Sono un’inutile perdita di tempo oppure un
efficace e rapido mezzo di comunicazione?


Creare archivi online, lavorare ad uno stesso documento senza creare inutili e dispersive copie di
revisioni, reperire regolamenti, delibere e informazioni in tempo reale, non è utopia, ma al contrario una realtà concreta che sempre più spesso appartiene anche alle amministrazioni italiane e comunitarie.
La chat non è solo uno strumento ludico ad uso e consumo delle nuove generazioni, ma un mezzo di
comunicazione che permette di risparmiare tempo e denaro alle amministrazioni che lo integrano in un
più ampio sistema integrato di condivisione.
Non sono solo parole, ma realtà concrete che diventano esempi di buone pratiche a livello internazionale.


Relatori dell’incontro saranno:


Mario RODRIGUEZ, docente di comunicazione pubblica all’Università di Milano e comunicazione politica all’Università di Padova;
Mauro BONARETTI, Direttore Generale del Comune di Reggio Emilia;
Giorgio OPISSO, esperto in strategie di comunicazione pubblica e politica;
Daniela ISOLA, Consulente Elearning e Web 2.0.


Strutturato come un faccia a faccia tra relatori e partecipanti, il seminario aiuta a riflettere insieme sulle tematiche della comunicazione pubblica. Gli aspetti teorici sono integrati da interventi e testimonianze di best practices.


L’incontro si terrà ad Oristano il 15 dicembre presso il Centro di Spiritualità N.S. del Rimedio – Via Oristano 6 – Donigala Fenughedu.



Nel primo seminario – TEORIE E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA (che si è svolto il 5 dicembre scorso) – sono stati affrontati i temi di carattere generale, tra i quali a comunicazione esterna e quella interna, i media, la citizen satisfaction, la comunicazione integrata e piano di comunicazione, la rendicontazione alla collettività, il rapporto tra comunicazione pubblica e politica.


Incentrato sulla relazione virtuosa ente locale-cittadino e sull’allargamento del termine comunicazione
pubblica a quello di comunicazione di interesse generale, o comunicazione utile, il corso ha toccato i
seguenti argomenti:


• ente locale-cittadini: amministrazione condivisa, comunicazione pubblica, istituzionale, e di
interesse generale;
• il concetto di cultura del servizio collegato alla cultura amministrativa;
• costruire relazioni per governare la complessità;
• ascolto e citizen satisfaction;
• comunicazione esterna al cittadino;
• comunicazione verso i media;
• comunicazione interna nella PA;
• comunicazione sociale;
• comunicazione integrata e piano di comunicazione;
• rendicontare alla collettività;
• rapporto tra comunicazione pubblica e politica;
• visione campagne di comunicazione istituzionale e di interesse generale;
• la comunicazione pubblica come forma di democrazia partecipativa.



Scarica il programma dei seminari e il modulo di adesione


• Per iscriversi è necessario compilare la scheda di iscrizione allegata, da inviare via fax al n. 070 3481015.
• Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.



Per maggiori informazioni:


Michela Vincis: m.vincis@ancitel.sardegna.it
Maria Rosaria Madau: mr.madau@ancitel.sardegna.it
Tel. 070 6670115

COMMENTI

Eventi