Ferpi > News > La cultura ha bisogno di una comunicazione innovativa

La cultura ha bisogno di una comunicazione innovativa

22/07/2010

Con queste parole il presidente Gianluca Comin, ha presentato alla stampa il convegno _Informazione e cultura nella network society,_ promosso e organizzato da Ferpi nell'ambito del programma del Prix Italia 2010.

Nell’ambito dei festeggiamenti per i 40 anni dalla sua costituzione, Ferpi promuoverà all’interno della 62^ edizione del Prix Italia, un convegno dal titolo Informazione e cultura nella network society .

Il dibattito ideato e coordinato da Elisa Greco, delegato nazionale per la comunicazione culturale di Ferpi, vuole richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla relazione, sempre più strategica, tra comunicazione e cultura, tra old e new style, con il coinvolgimento di importanti professionisti internazionali delle relazioni pubbliche.

Non poteva esserci palcoscenico migliore del Prix Italia, il più antico e prestigioso concorso internazionale per programmi radio, tv e web, organizzato da RAI fin dal 1948, per una riflessione su come è cambiato il modo di comunicare la cultura nel nostro Paese, confrontandosi anche con quello che avviene a livello internazionale. Quella del Prix Italia, che premia la produzione audiovisiva sotto il segno della qualità, è infatti una comunità particolarmente viva e dinamica, in continuo movimento, cui fanno parte 90 Enti Radiotelevisivi pubblici e privati, in rappresentanza di 48 paesi dei 5 continenti.

“L’innovazione in atto nel mondo della cultura e dell’informazione ha radicalmente cambiato il modo di comunicare e di relazionarsi – ha spiegato Gianluca Comin, Presidente di Ferpi, in occasione della conferenza stampa di presentazione che si è tenuta nei giorni scorsi a Roma – oggi nella network society diventa imprescindibile riuscire ad individuare modelli e stili di comunicazione diversi a seconda della materia trattata e dei pubblici di riferimento. La cultura ha bisogno di una comunicazione innovativa in grado di rispondere a quella che è oggi la vera rivoluzione, ossia la rete, i contenuti e il social networking”.

Secondo Giovanna Milella, segretario generale del premio: “L’ innovazione in atto nell’informazione è un’innovazione in atto nella cultura. Ci allontaniamo dalla codificazione classica del sapere, ma andiamo verso un futuro in cui, grazie alle innovative forme della comunicazione, l’enorme patrimonio della conoscenza diviene accessibile, per la prima volta nella storia dell’ umanità, ad una platea mondiale .
L’appuntamento Ferpi, che si inserisce nella giornata che il Prix dedica all’informazione, è fissato a Torino per mercoledì 22 settembre 2010 a partire dalle ore 15.

COMMENTI

Eventi