Ferpi > News > La Forma delle Reti: nuovi linguaggi in mostra a Milano

La Forma delle Reti: nuovi linguaggi in mostra a Milano

19/07/2010

Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, una mostra che coniuga i linguaggi della Street Art con il concetto di rete, sempre più importante per la comunicazione.

Contaminazione e sperimentazione sono parole chiave della mostra La Forma delle Reti, ospitata dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, il cui tema, il concetto di rete, si fonde con la collezione del Museo richiamando un elemento costitutivo della nostra quotidianità.
A fianco del graffito da record lungo 170 mq creato da Writers e Street Artists dell’Associazione Stradedarts, inaugurato il 13 luglio con una maratona di Street Art che a visto la partecipazione di oltre mille persone, è esposta una selezione di circa 40 opere realizzate su supporti di materiale diverso. La mostra e il graffito saranno visibili al Museo fino al 29 agosto.
La rete è una chiave di accesso importante per comprendere la tecnologia e le collezioni del Museo, si tratta di un elemento costitutivo della nostra quotidianità che tuttavia diventa sempre più invisibile: nascosto dall’uomo stesso o reso intangibile dall’evoluzione tecnologica. Le reti sono ovunque ma non esiste un occhio per vederle.
Esistono tante tipologie di reti, afferenti a diversi settori tecnologici e della società: reti di trasporto di persone e merci, reti per la fornitura dei servizi di base, reti relazionali, reti afferenti alle mondo delle telecomunicazioni, al mondo economico, all’urbanistica, etc.
Sono proprio i writers, artisti metropolitani per eccellenza, abituati a muoversi in un contesto in cui le reti sono dense e molto presenti a diventare per il Museo l’interlocutore ideale per elaborare questa complessa riflessione dando forma al concetto di rete e alla sua relazione con l’individuo.
L’arte contemporanea con tutte le sue forme di espressione trova spazio all’interno di un museo tecnico-scientifico: un’opportunità per dialogare con il pubblico in modo innovativo e fornire punti di vista nuovi e differenti attraverso la sperimentazione e contaminazione tra temi, forme e linguaggi.
Infatti, se da un lato l’arte, così come la scienza, vuole narrare, catturare e rappresentare la realtà, dall’altro ha la capacità di accorciare la distanza che a volte separa scienza e tecnologia dalla società.
L’ Associazione Stradedarts rappresenta i migliori writers italiani legati al mondo della Street Art che hanno deciso di dipingere anche su tela, entrando quindi nelle più importanti gallerie e musei nazionali e internazionali.
La Street Art è da considerarsi uno dei linguaggi creativi più innovativi e una delle correnti artistiche più alternative, universali e vicine al mondo dei giovani.

COMMENTI

Eventi