/media/post/559tse5/digital-pr-1-796x512.jpg
Ferpi > News > Le relazioni ai tempi del web, il corso Digital PR di Ferpi

Le relazioni ai tempi del web, il corso Digital PR di Ferpi

21/04/2017

Il corso di formazione e aggiornamento “Digital PR. Progettare solide relazioni sui mattoni dei bit”, in programma il 27 maggio a Napoli, darà modo ai partecipanti di analizzare come la rete abbia trasformato i rapporti tra impresa e clienti, individuando le strategie di comunicazione multicanale più coerenti con i diversi pubblici.

Il 27 maggio a Napoli, dalle 10.00 alle 14.00, Ferpi propone il corso “Digital PR. Progettare solide relazioni sui mattoni dei bit”, volto a fornire competenze utili a una gestione appropriata e armonica delle comunicazioni online. Il Corso sarà a cura di Letizia Nassuato, Regional Communication Manager Vodafone Italia – Membro CASP-FERPI; vi parteciperanno, inoltre, Elena Salzano, Delegato Ferpi Campania e importanti manager di aziende, che presenteranno case study di eccellenza.

La rivoluzione digitale ha trasformato le dinamiche del marketing e della comunicazione, allargando il bacino delle relazioni che le organizzazioni si trovano a dover gestire. Il consumatore è dappertutto: osserva, valuta, genera opinioni, si unisce in community che guidano l’andamento del brand, tanto che raccontare il prodotto non basta, serve intercettare ed esprimere le passioni e le abitudini dei clienti: si parla, nello sviluppo di un marchio, di prosumership tra il produttore e il cliente/consumatore.

Nella sua struttura consumer-centric, l’impresa deve essere in grado di relazionarsi secondo vari registri a seconda dei canali in cui il consumatore è presente, di esortarlo a fornire feedback o anche a partecipare alla progettazione di prodotti e servizi. Il ruolo del Digital PR risulta quindi centrale e anche di complessa definizione: esso non rappresenta più una “costola” della professione giornalistica come era per le relazioni pubbliche tradizionali, in cui i contenuti venivano prodotti, confezionati e proposti a un pubblico-lettore che era un semplice destinatario. Oggi i pubblici nella rete non si accontentano di monologhi autoreferenziali, ma si aspettano un dialogo, per cui il lavoro del Digital PR si misura con capacità di coordinamento di linguaggi e di piattaforme. La creazione di contenuti, non essendo più univoca ma in co-creazione con il pubblico, genera una relazione che è in costante divenire, grazie ai continui interventi di nuove voci all’interno della conversazione.

I dialoghi generati dalla rete hanno un margine di controllo nettamente inferiore da parte delle aziende e, proprio per questo, acquistano un’indipendenza dalla casa madre che le fa percepire come più affidabili per la scelta di un prodotto piuttosto che di un altro. Sono conversazioni fluttuanti, che influenzano i pubblici e li coinvolgono nel processo di implementazione del valore. Le Digital PR prestano al web una particolare attenzione, proprio in virtù del marketing relazionale, in cui il consumatore è al centro.

Creare opinioni positive, conferire visibilità al brand, rafforzare la sua reputazione sono alcuni degli obiettivi a cui devono puntare le Digital PR. Il monitoraggio e la sollecitazione delle dinamiche relazionali devono essere costanti, per non perdere di vista il sentiment della rete e per far fronte a eventuali situazioni di crisi, in cui le Digital PR risultano indispensabili per valutarne l’entità indagando sulla diffusione delle conversazioni negative e mitigandole nel caso esse arrivino a danneggiare l’immagine del brand.

Il corso, aperto a tutti, soci e non soci, darà diritto al riconoscimento di 50 crediti ai soci Ferpi ai fini della qualificazione necessaria all’aggiornamento professionale interno.

Per esigenze di natura organizzativa e logistica, il corso si svolgerà solo al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni: casp@ferpi.it

COMMENTI

Eventi