Ferpi > News > Le tangenti del terzo millennio?

Le tangenti del terzo millennio?

06/09/2010

Le tangenti cambiano aspetto ma sembrano restare una costante della realtà politica italiana. Una riflessione di _Toni Muzi Falconi_ sui tempi che cambiano.

di Toni Muzi Falconi
Così le chiama (ma senza punto interrogativo, che è mio) un inquirente anonimo a un giornalista de La Stampa di oggi domenica 5 Settembre a proposito della pratica emersa dall’indagine di Perugia: la ‘nuova’ consuetudine di realizzare lavori gratuiti di riassetto edilizio ad personam per potenti, in cambio di favori che potrebbero implicare esborsi assai più sostanziosi dalle casse pubbliche. Un ritorno al baratto, ovviamente in nero. Il magistrato lascia intuire la difficoltà per gli inquirenti di dimostrare il nesso.
Ci ho pensato su, e mi sono ricordato di un importante impresario, mai coinvolto direttamente in Tangentopoli (quella vera, ovviamente… nel senso di corruzione diretta di politici in cambio di appalti) perché non ne aveva bisogno.
I favori li distribuiva con modalità bipartisan ai politici di cui aveva bisogno per i suoi affari fin dal lontano 1978 con la sua televisione, favorendo passaggi televisivi. La pratica, una delle maggiori chiavi di volta del suo successo, era talmente nota e pubblica da non scandalizzare mai nessuno.
Forse è utile ricordarlo.

COMMENTI

Eventi