Ferpi > News > L'impegno delle aziende per un mondo migliore: il rapporo Errepi Comunicazione 2004

L'impegno delle aziende per un mondo migliore: il rapporo Errepi Comunicazione 2004

04/05/2004

Riceviamo e pubblichiamo

SOLIDARIETA', AMBIENTE, CULTURA: CRESCE L'IMPEGNO DELLE AZIENDE PER UN MONDO MIGLIOREPubblicato il nuovo Rapporto 2004 Errepi Comunicazione - SWGRoma, 27 aprile 2004 - In un mondo dove lo sviluppo sostenibile è diventato un imperativo categorico, la crescita di una coscienza sociale delle imprese e l'attenzione alla società civile sono davvero buone notizie.Nel 2003 quasi il 70% delle imprese italiane con più di 100 dipendenti ha realizzato almeno un'iniziativa di carattere sociale, con un flusso di finanziamenti globale stimato in oltre 800 milioni di euro nell'arco di un anno.I dati relativi al fenomeno provengono dalla nuova indagine statistica "L'impegno sociale delle aziende in Italia - Rapporto 2004", realizzata da Errepi Comunicazione in collaborazione con SWG, annunciando uno sviluppo vertiginoso delle iniziative delle aziende e delle banche per il rispetto dell'ambiente e delle persone, il sostegno umanitario, la salvaguardia del patrimonio artistico e culturale.La ricerca, svolta su un campione di 800 aziende, con più di 100 dipendenti, distribuite su tutto il territorio nazionale, oltre a fornire dati, informazioni e settori di investimento, fa il punto sull'orientamento delle aziende in riferimento ai principali temi di dibattito legati al tema della Responsabilità Sociale d'Impresa, come lo sviluppo di una vera e propria coscienza sociale all'interno delle imprese, la redazione del bilancio sociale, l'assunzione di un Codice Etico, la creazione della figura del manager etico, il legame fra responsabilità sociale e comunicazione interna.Tra le iniziative preferite sono al primo posto con l'83,5% i progetti di solidarietà sociale e sostegno umanitario, seguiti da mostre e manifestazioni culturali (43,8%), azioni dirette alla difesa e al recupero ambientale (22,8%) e restauro di monumenti e opere d'arte (10,6%)."In soli tre anni le imprese impegnate nel sociale in Italia sono passate dal 46% al 70% - ha dichiarato Roberto Orsi, Presidente e Amministratore Delegato di Errepi Comunicazione e questo nonostante un regime fiscale non particolarmente favorevole a questo tipo di interventi. Le imprese hanno capito che per rimanere competitivi nel medio e lungo periodo non si può prescindere dall'affiancare alle responsabilità economiche quelle sociali: quasi un obbligo, diventato un obiettivo per far crescere l'impresa e vivere in un mondo migliore".L'indirizzo internet cui fare riferimento è  www.clubsocialis.org dove, attraverso un efficiente motore di ricerca è possibile risalire a tutti i progetti realizzati e ai protagonisti del fenomeno dell'impegno sociale delle imprese.

COMMENTI

Eventi