Ferpi > News > L’italiano del web

L’italiano del web

03/08/2011

Sono moltissimi gli italiani che scrivono sul web, sia a livello amatoriale che professionale. Ma in che modo la scrittura in rete differisce da quella su carta? _Mirko Tavosanis_ ne discute in un testo scorrevole ed interessante che invita a riflettere su un’attività talvolta data per scontata.

Molti italiani oggi leggono e scrivono testi sul web. Gli studi su questo fenomeno, però, sono stati finora pochissimi.
Il volume di Mirko Tavosanis, ricercatore di Linguistica italiana all’Università di Pisa, affronta per la prima volta l’argomento in modo ampio e organico, partendo dalla prospettiva dei generi testuali.
È evidente che non esiste un “linguaggio del web” in quanto tale, ma è altrettanto evidente che il linguaggio della scrittura non viene reinventato di volta in volta.
Sul web, i generi tradizionali, ereditati dalla scrittura su carta, si mostrano di regola conservativi; i pochi generi originali, anche nella loro diversità, rivelano molti tratti in comune in settori che spaziano dall’ortografia alla gestione della sintassi. Dai blog ai forum, dagli aggiornamenti di Facebook a Wikipedia, il libro presenta queste diversità e somiglianze con uno sguardo finale verso le prospettive della lettura.

L’italiano del web
M. Tavosanis
Carocci Editore
Pubblicato: marzo 2011
Pagine: 256
ISBN: 8843059058
Prezzo: € 21,00

COMMENTI

Eventi