Ferpi > News > Lunga vita al comunicato stampa!

Lunga vita al comunicato stampa!

31/10/2006

Compie cent'anni lo strumento che accompagna generazioni di relatori pubblici.

Tanti auguri comunicato stampa!La nostra vita (professionale) non è più stata la stessa da quando nel 1906 Lee istituzionalizzò questo strumento che da allora accompagna il nostro lavoro quotidiano... ma anche il formarsi dell'opinione pubblica. Risale infatti al 1906 la sua famosa 'Declaration of  Principles' in cui affermava che lo scopo del nostro lavoro era quello di fornire informazioni. Mai (forse) nessuna professione si è identificata tanto in uno strumento operativo della sua pratica quotidiana. Si "celebra" un po' da tutte le parti del mondo questo strano anniversario professionale.Galeotto fu Business Wire che il 3 ottobre ha lanciato una discussione sul futuro di uno dei più fedeli strumenti della professione. "Sono oltre 3000 i comunicati stampa che in un qualsiasi giorno feriale viaggiano nell'etere..".
Così scrivono sul loro sito i nostri cugini americani della PRSA (link in inglese. Qui tradotto in italiano).Tutta da leggere l'analisi a 360° sulla situazione attuale del comunicato stampa, tra opportunità (capillarità e costanza di informazioni) e minacce (spamming di messsagi). È l'ora della svolta per i comunicati stampa? Questa la domanda cui si cerca di dare risposta, nella paura alimentata dalle dichiarazioni di giornalisti - di una perdita della sua efficacia come strumento di informazione.
Riprendiamo i 5 passi che secondo Todd Defren capo di Shift Communications e autore del blog PR Squared sono in grado di aumentare la probabilità che i comunicati stampa vengano ripresi dai giornalisti:

Facilitare l'accesso: eliminare barriere quali la richiesta di credenziali per accedere alla media room
Garantire la precisione: fornire versioni ufficiali della grafica e dei supporti multimediali
Tenere conto del contesto: segnalare i link a informazioni supplementari
Costruire delle comunità: usare il sistema RSS e incoraggiare il dibattito
essere reperibili: dare tutte le coordinate per maggiori informazioni e tenere conto dell'ottimizzazione della ricerca on line. 
Uno strano anniversario. Da festeggiare. Ma perché no, anche per cominciare a pensare i modi per ringiovanire e rendere ancora più efficace (alla luce dei cambiamenti che stanno avvenendo nel mondo dei media) questo strumento di comunicazione ormai diventato il ferro del nostro mestiere.
f.v.

COMMENTI

Eventi