Ferpi > News > Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media: prorogate le iscrizioni

Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media: prorogate le iscrizioni

24/02/2011

La specializzazione nel settore della comunicazione è fondamentale per creare professionisti preparati capaci di affrontare ogni situazione. L’approccio teorico e pratico del Master in _Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media_ della facoltà di Economia dell’Università di Tor Vergata dà l’opportunità ai giovani di ottenere un profilo completo. Sono ancora disponibili due borse di studio.

La gestione della comunicazione e dei media richiede professionisti preparati, con un bagaglio di competenze che non si limiti a conoscenze teoriche ma abbia anche un approccio di tipo pratico che consenta loro di affrontare tutte le sfide che il lavoro presenterà.
Il Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media della facoltà di Economia dell’Università di Tor Vergata, con il patrocinio di Ferpi, si pone come obiettivo quello di creare manager e professionisti della comunicazione e dei media.
Un anno di frequenza al termine del quale i partecipanti saranno in grado di affrontare temi economici, manageriali, giuridici e tecnologici nel settore pubblico, privato, profit e non profit: “Qui studiano le teorie, i metodi e gli strumenti di management per operare nell’industria della comunicazione e nel mercato dei media”, ha dichiato Simonetta Pattuglia, coordinatore del Master e delegata Ferpi ai Rapporti con le Università, in un’intervista all’ Harvard Business Review. “E una delle possibilità più interessanti per gli studenti è che, nel frattempo, svolgono stage e lavorano su progetti specifici proposti dalle aziende partner, tra cui: Enel, Ericsson, Lottomatica, Telecom, Sipra, Rai, Rai Cinema e H3g”.
Al momento sono ancora disponibili due borse di studio aziendali parziali, non assegnate per l’a.a. 2010-2011. I termini di iscrizione al Master sono pertanto prorogati fino al 26 febbraio 2011.
Le lezioni del Master cominceranno ad inizio marzo 2011, e sarà possibile iscriversi e frequentare l’intero Master oppure singoli moduli; per partecipare al processo di selezione è necessario compilare l’apposita domanda di ammissione disponibile sul sito e partecipare al colloquio valutativo, che si terrà il 28 febbraio 2011 alle ore 14.00 (Sala Scacchi, secondo piano, Edificio B, Facoltà di Economia Università Tor Vergata, via Columbia 2).
Sarà l’occasione per i candidati di presentare personalmente il proprio curriculum vitae, spiegare le motivazioni che hanno portato alla scelta del corso di studi, confrontarsi fra loro e con la direzione del Master.
Un anno di frequenza al Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media crea professionisti in grado di affrontare le tematiche economiche, manageriali, giuridiche e tecnologiche nel settore pubblico, privato, profit e non profit.
Oltre agli otto mesi di aula (lezioni, case studies, lavori di gruppo) completano la formazione i workshop operativi organizzati con le aziende (Enel, La7, Cultur-e, Rai Due, Rai Cinema, ISN Virtual Worlds, H3g, 01 Distribution) e uno stage di tre mesi (o un project work per chi lavora), presso aziende di spicco del settore media (televisioni, case cinematografiche, editori) e della comunicazione (agenzie, centri media, aziende committenti) o presso le funzioni comunicazione e marketing di aziende di altri settori. Il Master ha la certificazione del sistema qualità (UNI EN ISO 9001-2000).
Ogni anno accademico, ben tre borse di studio in entrata vengono assegnate a studenti meritevoli da Lottomatica e Telecom e, sulla base dei risultati degli esami di primo quadrimestre, tre premi di studio, finora messi a disposizione come rimborso delle quote d’iscrizione al Master, da Agis, Enel, Ericsson, Il Corriere della Sera, Lottomatica, Publicis, Rai Trade e Telecom.
Ad oggi ecco le aziende che hanno assicurato stages e placement agli studenti del Master: 20th Century Fox, Accenture, ABI, Bnl-Bnp Paribas, Banco alimentare del Lazio Onlus, Banco di Sardegna, Capitalia, Carré Noir, Cattleya, Comune di Ciampino, Cinecittà Studios, Ega, Eikon, Enea, Enel, Enit, Eprcomunicazione, Ericsson, Federculture, Fondazione Economia Tor Vergata-Ceis, Fondazioni Italia, Fondazione Rosselli, Ikea, Interferenze, La7 (programmi e testate), Lottomatica, Mediaset (corporate e programmi), free press Metro, Comune di Milano, Minerv@, Nessuno TV, Pfizer, Edizioni Piemme, Politecnico della Cultura delle Arti delle Lingue, Prix Italia, Polizia di Stato, Pomilio Blumm Srl, Publicis, Rai (corporate e programmi), Rai Cinema, Rai Trade, Reti, Sipra, Sky, Telecom Italia, Tivù srl, Triangle Production, Unicredit Banca, Vizeum, Walt Disney, Warner Bros, Wind.
Il programma comprende lo studio di numerose tematiche organizzate in nove moduli tenuti da docenti universitari e da esperti e operatori del settore: Caratteri nazionali e internazionali dell’Industria della Comunicazione e dei Media; Economia e Regolamentazione della Comunicazione e dei Media; Organizzazione e comunicazione; Tecnologie e processi produttivi; Strategie e strutture industriali e distributive; Analisi economica per le decisioni e Valutazione dei progetti; Corporate Finance & Corporate Governance; Editoria dei media: news, entertainment e sport, pubblicità e promotion, education. I settori: televisione e radio, stampa, web, cinema, spettacolo dal vivo; Il caso della comunicazione.
Il tutto è stato “costruito” tenendo conto dell’evoluzione delle teorie, dei metodi e degli strumenti dell’industria della comunicazione e dei media, con particolare riferimento al quadro socio-economico e del mercato del lavoro.
“Finora abbiamo avuto ottimi risultati – spiega Luigi Paganetto, Direttore del Master: il 49% degli studenti ha trovato infatti collocazione nel settore comunicazione di aziende, e il 51% in quello dei vari media (tv, cinema, web, carta stampata), a confermare l’intuizione iniziale di una proposta didattica e teorico-pratica ambivalente”.
Il Comitato tecnico-scientifico del Master è composto da Stefano Balassone, Esperto; Fabio Belli, Direttore Pianificazione Rai; Maurizio Braccialarghe, Direttore Centro Produzione Rai Torino; Claudio Cappon Amministratore Delegato NewCo Rai International; Francesco Cardamone Responsabile Formazione e Comunicazione – Human Resources and Organization Telecom Italia; Gianluca Comin Direttore Relazioni Esterne Enel; Daniele D’Ambrosio, Presidente Minerv@; Silvia De Blasio, Direttore comunicazione Vodafone; Paolo Del Brocco, Amministratore Delegato RaiCinema; Giuliano Frosini, Direttore European Relations & Public Affairs Lottomatica; Paolo Gagliardo, Vice Presidente Operazioni Internazionali Fiat Group; Lamberto Mancini, Direttore Generale Cinecittà Studios e Segretario Generale Anica; Alessandro Militi, Executive Director, Advertising Sales & Commercial Development Fox Channels Italy; Roberto Napoletano, Direttore Il Messaggero; Giorgio Paoletti, Esperto; Camilla Pollice, Direttore Generale Saatchi & Saatchi Roma; Paolo Romano, Branding e Identity Strategist ; Luigi Vianello, Responsabile Comunicazione Istituzionale del Gruppo Assicurazioni Generali e Portavoce di Cesare Geronzi; Alessio Zagaglia, Segretario Generale Fondazione Lars Magnus Ericsson.

COMMENTI

Eventi