Ferpi > News > Media e migranti: integrazione possibile?

Media e migranti: integrazione possibile?

12/12/2013

In occasione della _Giornata Mondiale dei Migranti,_ mercoledì 18 dicembre, _Cesvi_ e _Corriere delle Migrazioni_ promuovono a Milano un momento di dialogo e riflessione sul rapporto tra media e migrazione partendo dal presupposto che i mass media possono contribuire in modo concreto e significativo al processo di integrazione.

I mass media a trecentosessanta gradi e migranti provenienti da Paesi extraeuropei sono i principali destinatari di Face 2 Face, progetto avviato da Cesvi all’inizio del 2013, in partnership con People in Need (Repubblica Ceca), Migrant Voice (UK) e SOS Racismo (Spagna), grazie al contributo della Commissione Europea – Fondo Europeo per l’integrazione. L’intervento si propone di rompere stereotipi, pregiudizi e connotazioni negative in cui è facile imbattersi quando si parla di migrazioni e integrazione, con la consapevolezza che, per cambiare il sentire e l’attitudine dell’opinione pubblica, è indispensabile partire da una corretta lettura, interpretazione e comunicazione del fenomeno da parte dei media. L’obiettivo sarà raggiunto promuovendo percorsi di formazione su vecchi e nuovi strumenti di comunicazione rivolti a migranti e cittadini residenti nei quattro Paesi europei coinvolti.
Nell’ambito del progetto, mercoledì 18 dicembre, si terrà presso lo Spazio Tadini di Milano (Via Niccolò Jommelli 24 – MM Loreto), a partire dalle ore 17.00, l’incontro-dibattito Media e migranti: integrazione possibile? Lo stato dell’arte e le buone pratiche in atto.
In occasione della Giornata Mondiale dei Migranti, che si celebra proprio il 18 dicembre, Cesvi e Corriere delle Migrazioni promuovono questo dibattito sul rapporto tra media e migrazione partendo dal presupposto che i mass media possono contribuire in modo concreto e significativo al processo di integrazione, l’iniziativa vuole offrire uno spazio di riflessione e di dialogo costruttivo.
Intervengono:

Giangi Milesi, presidente Cesvi
Jeroen Vaes (Università di Padova) – Presentazione della ricerca Immigrazione, paura del crimine e mass-media: ruoli e responsabilità
Robert Elliot, co-fondatore blog Occhio ai media – Le parole discriminanti passano per il blog

Best practices:

Stefania Ragusa, direttore responsabile magazine Corriere delle Migrazioni
Martino Pillitteri, fondatore blog Yalla Italia
Zeina Ayache, ideatrice e conduttrice radiofonica Generation Pop
Aliou Diop, fondatore e autore format web TV Allo scoperto

La serata si concluderà con un dibattito aperto e un aperitivo multiculturale.
Per informazioni e adesioni: tel. 035 20.58.029 oppure 035 20.58.035
email: face2face@cesvi.org
Clicca qui per scaricare l’invito.

COMMENTI

Eventi