/media/post/gzllg95/media_monitoring.jpg
Ferpi > News > Media Intelligence: a Washington il congresso di settore

Media Intelligence: a Washington il congresso di settore

15/04/2016

Enzo Rimedio

Annunciato per novembre a Washington il 48° Congresso Mondiale sulla Media Intelligence, organizzato da FIBEP - Federation Internationale des Bureaux d'Extraits de Presse. Un evento, già dalla scorsa edizione, aperto al pubblico a testimonianza di come il tema sia di interesse non solo per il pubblico di settore.

La FIBEP (Federation Internationale des Bureaux d'Extraits de Presse), l’ente internazionale che riunisce le aziende operanti nel settore della rassegna stampa, del media monitoring in genere, ha annunciato e confermato che il 48° Congresso Mondiale sulla Media Intelligence si terrà il 17 e 18 novembre 2016 a Washington DC.
In passato, questo evento è sempre stato riservato ai soli iscritti alla Federazione, mentre già dalla passata edizione, è aperto anche ai visitatori. D’altra parte il media monitoring, da quando ha inglobato il social monitoring ed esteso la sua essenza alla media intelligence, ha ampliato fortemente il pubblico interessato a tale settore, non solo coinvolgendo la comunicazione tradizionale e gli uffici stampa, ma anche coloro si occupano di digital prweb marketingpubblicità e tecnologia correlata al data mining e alla business intelligence.

 

Alexis Donot, neo presidente della Federazione ha dichiarato «Il Congresso FIBEP non è solo networking, incontri con i clienti e partner commerciali; per me è molto importante ed è una grande opportunità per incontrare, almeno una volta l’anno, colleghi provenienti da tutto il mondo. Condividiamo gli stessi problemi, per esempio relativamente al copyright, al diritto d’autore ed avere un aggiornamento di ciò che sta accadendo nelle altre regioni non ha prezzo. Partecipando al Congresso ho notato che in passato c’erano più differenze fra i vari paesi, mentre la globalizzazione ha avuto grandi effetti anche sui membri della FIBEP, pertanto ora ci sono molte più somiglianze nelle esigenze dei clienti e nella gamma dei servizi proposti da ciascuno di noi».

Alexis Donot ha poi continuato «Molti di noi forniscono monitoraggi multimediali con report di analisi, database ed attività di consulenza. L’erogazione dei servizi è divenuta una grande sfida per la maggior parte delle agenzie con tempi di consegna molto impegnativi e “zero difetti”. Ogni volta che parlo con un collega condividiamo la stessa visione per quanto concerne il settore; i nostri clienti sono sempre più esigenti, vogliono un servizio completo e veloce con portali all’avanguardia che li possano raccogliere tutti. Così, quando vedo queste tendenze ed quando immagino cosa potrebbe essere il nostro settore fra 5 anni, mi dico che avere un tale Congresso una volta l’anno è una grande opportunità per pensare “fuori dagli schemi”».

La FIBEP, fondata nel 1953 a Parigi, gestisce una vasta gamma di attività fra cui il FIBEP World Media Intelligence Congress, diversi laboratori e sessioni di interscambio fra gli associati, programmi per i giovani, oltre a studi di ricerca e sviluppo attraverso apposite commissioni interne.

L’organizzazione riunisce più di 120 aziende di 60 paesi diversi ed è attualmente guidata dal suo Presidente, Alexis Donot, CEO dell’Argus de la Presse, agenzia francese fondata da Alfred Cherie nel lontano 1879.

Gli attuali membri italiani sono L’Eco della Stampa, co-fondatore della stessa FIBEP, e la Euregio, conosciuta per il suo servizio InfoJuice, e chissà che in occasione del prossimo Congresso qualche altra nostra azienda diventi socia della FIBEP, anche in ottica di espansione internazionale.

 

Fonte: SOS Digital PR

 

 

COMMENTI

Eventi