Ferpi > News > Nimby: come prevenirlo e risparmiare tempo e risorse finanziarie

Nimby: come prevenirlo e risparmiare tempo e risorse finanziarie

12/02/2015

Roberto Adriani

Come utilizzare le tecniche di Crisis Communication per prevenire e gestire il Nimby? Quali le best practice in Europa? Cosa accade invece in Italia? Sono alcune delle domande cui risponderà Roberto Adriani, con la partecipazione del Sen. Gabriele Albertini, durante il corso organizzato da Ferpi, in programma il prossimo 20 febbraio a Milano.

Fronteggiare un’assemblea di cittadini inferociti contro il vostro stabilimento, inceneritore, ferrovia o autostrada. Questa è un’esperienza che i comunicatori di crisi si sono spesso trovati ad affrontare e questo è quello che accade quando esplode il cosiddetto NIMBY – Not In My BackYard (non nel mio cortile).

Un situazione certamente non piacevole, eppure anch’essa in qualche modo gestibile e soprattutto prevenibile.

Come utilizzare le tecniche di Crisis Communication per prevenire e gestire il NIMBY? Quali sono le best practice in Francia, Germania e Gran Bretagna? Cosa accade invece in Italia?

Di tutto questo si parlerà al corso di formazione Effetto Nimby. Tecniche e modelli di Crisis Communication, in programma dalle 09.30 alle 17.30 di venerdì 20 febbraio, presso la sede Ferpi (Via Lentasio, 7) di Milano.

Alla giornata di formazione interverrà anche Gabriele Albertini, ex Sindaco di Milano, che racconterà come ha gestito il confronto con i comitati Nimby contro la realizzazione di nuovi parcheggi a Milano. E ancora, come la collaborazione con il Sindaco di Lione consentì un prezioso scambio di conoscenze proprio sul tema del dialogo con i cittadini.

Il NIMBY è oggi un tema più che mai d’attualità. I media riportano della prossima pubblicazione, ad esempio, della lista di località potenzialmente idonee ad ospitare il deposito nazionale di scorie nucleari, del quale da molto tempo si parla.

Per non parlare dell’annosa vicenda della TAV in Val di Susa e della fortissima opposizione che ha trovato in quei territori. Opposizione di recente tornata d’attualità con il caso giudiziario dello scrittore Erri De Luca.

Senza considerare che contro EXPO, del quale ormai è partito il conto alla rovescia, non mancano movimenti di protesta, anche riguardo al modo in cui è stata utilizzata l’area sulla quale sorgerà.

Si tratta di una serie di criticità che oggi, soprattutto grazie al web 2.0 e ai social media, possono amplificarsi a dismisura, bruciando i normali tempi dell’informazione giornalistica, così come li abbiamo conosciuti fino ad oggi.

Arrivare formati a queste proteste, significa non farsi cogliere di sorpresa e mettere il dialogo con il territorio sui binari giusti fin da subito, evitando che assumano dimensioni e toni ingestibili.

Programma

09.30/10.00
Introduzione al tema e Saluti

  • Testimonianza del Sen. Gabriele Albertini, ex Sindaco di Milano:
    Il Nimby visto dalla parte degli amministratori locali


10.00/11.00
Caratteristiche del fenomeno Nimby

  • Contestazioni locali e interessi generali

  • I principali modelli interpretativi della protesta Nimby


11.00/11.15 – Coffe Break

11.15/12.00
Caratteristiche distintive del Nimby

  • Aspetti economici

  • Aspetti politici

  • Aspetti mediatici


12.00 /13.00
Esperienze a confronto di gestione del Nimby (I)

  • Italia

  • UK


13.00/14.00 – Lunch Break

14.00/15.00
Esperienze a confronto di gestione del Nimby (II)

  • Germania

  • Francia


15.00/16.00
Tecniche di comunicazione per la prevenzione e gestione del Nimby

16.00/17.00
Case Histories

  • Illustrazione 2/3 case histories

  • Simulazioni con i partecipanti e commenti


17.00/17.30 – Commenti finali e conclusione

Al fine di rendere il corso più interattivo possibile, in ogni sessione i partecipanti saranno invitati e stimolati ad intervenire con commenti e domande, secondo il modello della lezione conferenza.

Per info e iscrizioni: casp@ferpi.it

COMMENTI

Eventi