Ferpi > News > One brand, one identity: l’identità tra imprese, brand, prodotti e servizi

One brand, one identity: l’identità tra imprese, brand, prodotti e servizi

27/11/2013

Cos’è l’identità di un brand? Come viene percepita dai consumatori? Come è cambiata con i nuovi media? Quali i suoi possibili sviluppi? Se ne parlerà mercoledì 4 dicembre durante la VIII Conferenza sulla Comunicazione e i Media, organizzata dal Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media della Facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata in collaborazione con Enel e con il patrocinio di Ferpi e della Società Italiana Marketing.

I tempi di crisi sono i migliori per riflettere sulle proprie realtà con modalità più obiettive e meno autoreferenziali. Su questa linea si può e si deve muovere una più attenta riflessione sulla propria identità intesa come vera sintesi dell’esperienza accumulata e delle risorse, tangibili e intangibili, che si hanno nel proprio “portafoglio”.
Un capitale sociale, in particolare umano, che è il fattore critico per il successo e, quindi, costituisce il vero asset su cui si può costruire, come solide fondamenta, la propria capacità competitiva e, in primo luogo, il “merito di credito” non solo finanziario ma soprattutto di professionalità. Verrebbe da dire che il vero spread non è tanto quello finanziario ma quello competitivo e, quindi, professionale.
Tutto questo porta a sollecitare un momento di managerialità in cui si valuti con attenzione e, quindi, con un vero e proprio audit, “chi siamo e su cosa possiamo fare leva” (i famosi punti di forza), che altro non esprime se non un concetto d’identità nei riguardi dei vari mercati a cui ci si deve rivolgere (mercato dei consumatori, degli investitori, dei lavoratori, dei fornitori) e che spesso viene espresso dalle varie classifiche o ranking oggi tanto di attualità. Non è solo lo spread che ci classifica rispetto al benchmark ma anche i “best place to work” o i “best place to live” o i “best global brands” o “global competitiveness index” e così via.
Capire per migliorare è, naturalmente, il passo successivo e, di certo, più importante perché non si limita a descrivere e interpretare il presente ma si rivolge al futuro e con obiettivi interessanti. In questo marketing e comunicazione si trovano a poter svolgere una funzione importante nel momento in cui sono abituati al concetto di brand, che in sostanza riassume quello che siamo, e, pertanto, lo possono progettare anche verso un futuro migliore grazie anche al loro fondamentale orientamento al mondo esterno e, di conseguenza, al confronto e alla competitività.
Di tutto questo di parlerà mercoledì 4 dicembre 2013, a partire dalle ore 9.00 a Roma presso l’Auditorium Enel (Viale Regina Margherita, 125) durante la VIII Conferenza sulla Comunicazione e i Media, organizzata dal Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media della Facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata in collaborazione con Enel e con il patrocinio di Ferpi e della Società Italiana Marketing e quest’anno dedicata al tema One Brand, One Identity.
La conferenza intende dare un contributo di riflessione sulle attuali necessità dell’economia italiana, ma forse meglio europea, e sul potenziale contributo strategico e operativo che Comunicazione e Marketing possono dare. Destinatari sono tutte le persone che, a differenti livelli, sono impegnate direttamente o indirettamente nel marketing e nella comunicazione d’impresa e nei media, includendo, quindi, non solo i professionisti del settore ma anche gli operatori e i responsabili delle strategie organizzative. Insieme agli esperti universitari porteranno le proprie esperienze di eccellenza i top manager delle più grandi aziende e realtà italiane e multinazionali.
Clicca qui per consultare il programma dell’evento.
Clicca qui per accreditarti.

COMMENTI

Eventi