Ferpi > News > Paolo Peluffo racconta come comunicare l'identità nazionale e l'orgoglio di essere e sentirsi italia

Paolo Peluffo racconta come comunicare l'identità nazionale e l'orgoglio di essere e sentirsi italia

14/06/2011

In occasione dell’Assemblea Generale dei soci Ferpi, in programma a Roma venerdì 17 giugno, la lectio magistralis di Paolo Peluffo, “Comunicare la nazione: dal Quirinale al 150° anniversario dell’unità d’Italia”.

Ferpi, Federazione Relazioni Pubbliche italiana, in occasione dell’Assemblea Ordinaria dei soci 2011, quest’anno elettiva, per il rinnovo del Consiglio Direttivo Nazionale e dei vertici associativi, propone una lectio magistralis con Paolo Peluffo, Consulente del Presidente del Consiglio dei Ministri per il 150° dell’Unità d’Italia e già consigliere del presidente Carlo Azeglio Ciampi, dal titolo “Comunicare la nazione: dal Quirinale al 150° anniversario dell’unità d’Italia”.
L’incontro, previsto per venerdì 17 giugno a partire dalle ore 10.30, presso la sede Enel di Viale Regina Margherita 125, vedrà il Presidente di Ferpi, Gianluca Comin, moderatore di un momento di riflessione e confronto sul tema della costruzione dell’identità di una nazione e della sua comunicazione, una delle sfide più difficili per un comunicatore in tempi di globalizzazione e di abbattimento dei confini nazionali.
Nell’anno dei festeggiamenti per i 150° anni dell’Unità d’Italia, Paolo Peluffo traccerà un percorso storico e culturale che ha portato al recupero dell’identità nazionale e alla riscoperta dei simboli come la bandiera e l’inno. Davanti ad una platea di professionisti delle relazioni pubbliche, Peluffo farà il punto sulle attività di comunicazione messe in atto per richiamare all’attenzione del pubblico il valore della patria.
“Il richiamo dei valori patriottici in questo anno così particolare per l’Italia è stato molto forte – ha dichiarato il presidente di Ferpi, Gianluca Comin – Per noi rappresentanti del mondo delle relazioni pubbliche è importante vedere il 150° anniversario dell’Unità d’Italia nell’ottica della comunicazione, avvalendoci dell’autorevole presenza di uno dei maggiori artefici di un ritrovato orgoglio nazionale”.
Chi è Paolo Peluffo
Designato a soli 29 anni, dal Presidente del Consiglio, Carlo Azeglio Ciampi, Capo dell’Ufficio Stampa di Palazzo Chigi, nel maggio del 1996, Paolo Peluffo è nominato direttore della comunicazione del Ministero del Tesoro e del Ministero del Bilancio, occupandosi di tutta la comunicazione del periodo di ingresso dell’Italia nella moneta unica. Nel maggio del 1999, ottiene l’incarico di Consigliere per la Stampa e l’Informazione del Presidente della Repubblica, che mantiene fino alla fine del settennato Ciampi. In tale veste si dedica al progetto di rilancio dell’identità nazionale, delle ritualità civili della Repubblica, della conservazione della memoria storica. È stato Capo del Dipartimento per l’informazione e l’editoria della presidenza del Consiglio dal luglio 2006 al maggio 2008.

COMMENTI

Eventi