/media/post/hdtq7vd/turismo.jpeg
Ferpi > News > Sì viaggiare, ma sostenibile

Sì viaggiare, ma sostenibile

#AscoltailFuturo

21/07/2021

Redazione

Il turismo è pronto a ripartire dopo la crisi dovuta al coronavirus. Quali sono gli effetti negativi di un turismo senza regole per l’ambiente e le città? Cosa si può fare per viaggiare in modo sostenibile senza danneggiare i luoghi di destinazione e le persone che li abitano? Se ne parla nei podcast di Ascolta il futuro, il progetto di educazione ambientale, civica e digitale promosso da Altroconsumo, realizzato con i fondi del Ministero dello sviluppo economico, Riparto 2020 e con il supporto di FERPI. 

I settori che hanno risentito delle conseguenze della pandemia sono così tanti che è impossibile elencarli tutti. Uno di questi è sicuramente il turismo, con sei milioni di posti di lavoro in Europa a rischio. Tantissimi stati, non soltanto l’Italia, basano una parte consistente della loro economia sul turismo. Questo settore ha passato tempi difficili e ora tenta di risollevarsi. Ovviamente in questo momento desideriamo tutti tornare a viaggiare, ma sappiamo che il turismo di massa non ha mai fatto bene al pianeta.

Effetti negativi di un turismo non sostenibile per natura e città

Prima della pandemia, nel 2019, in un tentativo di pulizia dell’Everest la Cina ha recuperato otto milioni e mezzo di tonnellate di rifiuti e tantissima plastica. Le attività di arrampicata ed escursionismo sono tipiche degli amanti della natura e della montagna, eppure hanno sortito un effetto opposto. Questo è soltanto un esempio, sono tantissimi gli effetti negativi di un turismo poco sostenibile, nelle nostre città e in quelle estere.

Continua a leggere sul sito di Altroconsumo.

Ascolta il podcast.

 

 

 

COMMENTI

Eventi