/media/post/tbaaa35/s.jpg
Ferpi > News > Sixtinction, un appello contro la perdita di biodiversità

Sixtinction, un appello contro la perdita di biodiversità

#ValoreCondiviso

16/04/2019

Rossella Sobrero

Quattro donne. Una battaglia titanica. Un appello al di fuori degli schemi. Per creare #ValoreCondiviso a volte bisogna non avere paura di puntare in alto e pensare in maniera anticonvenzionale. Rossella Sobrero intervista Chiara Cant, esperta di comunicazione e motion designer.

Ci spieghi cosa è il progetto Sixtinction?
La nostra casa sta andando a fuoco, dice Greta Thunberg. E la metà di questa nostra bellissima casa sta bruciando a causa di quello che viene chiamato il “gemello del cambiamento climatico”: la perdita di biodiversità e la conseguente Sesta Estinzione di Massa. Se non sapete cos’è, non siete i soli: a dispetto dell’urgenza, la tematica è considerata troppo complessa e disturbante per essere affrontata sulle copertine dei giornali. Proprio per colmare questo gap tra l’urgenza di coinvolgere il pubblico su una questione di importanza cruciale e la scarsa attenzione dei media, ho dato vita assieme ad altre tre colleghe ad un progetto chiamato Sixtinction. Nel video di lancio viene spiegato in meno di 3 minuti grazie all’animazione e ad uno storytelling leggero ed ironico che cos’è questo fenomeno e quali sono le sue cause, puntando su una call to action tanto ambiziosa quanto anticonvenzionale: un appello ad Elon Musk per ottenere un aiuto concreto riguardo questa impresa fuori dal comune.   

Perché Elon Musk e non la politica?
Dal '90 in poi i progetti ideati per la protezione della biodiversità sono rimasti immancabilmente sugli scaffali dei ministri, come ci ricorda Ahmed Djoghlaf del Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente. Non possiamo più aspettare: c’è bisogno di un’azione tempestiva, multisfaccettata e a lungo termine. Sono tutte caratteristiche che la politica non possiede più da tempo ma che l’imprenditoria, quella illuminata, ha sempre avuto e grazie a questo modo di pensare ha cambiato il mondo. Da qui l’appello ai Ceo di SpaceX, Tesla, Solar City, Hyperloop per citarne alcune. Stiamo affrontando una sfida epocale e abbiamo bisogno di una personalità visionaria. Musk è un personaggio che può essere ritenuto controverso, ma più di chiunque altro in questo momento storico possiede non solo le risorse per contribuire alla causa ma più di tutto la capacità e la volontà di risolvere problemi che altri definiscono irrisolvibili.

Ce la faranno le quattro donne a raggiungere Elon Musk e a coinvolgerlo in questa iniziativa? È una sfida che può sembrare enorme. Ma non è nulla a confronto di quello che può accadere se la Sesta Estinzione continuerà il suo corso tra il silenzio e l’indifferenza dei più.

COMMENTI

Eventi