/media/post/cghl5ac/smart-796x512.jpg
Ferpi > News > Smart Cities: a Milano un convegno

Smart Cities: a Milano un convegno

27/11/2015

Università, Istituzioni e Aziende insieme per aiutare i prossimi protagonisti della classe dirigente ad essere più Smart e quindi cittadini intelligenti di comunità maggiormente capaci di connettere necessità ed opportunità. “Smart Cities for a Better World” è l’incontro, promosso da Formiche e Agol in collaborazione con Ferpi, che si terrà lunedì 30 novembre presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

 

Un pomeriggio di confronti e attività di laboratorio dedicata al tema delle “città intelligenti” quello che, lunedì 30 novembre a partire dalle 15.00 sarà ospitato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano - Sala Negri da Oleggio (Largo Gemelli, 1).

L'appuntamento “Smart Cities for a Better World” è la terza tappa di un vero e proprio road show, promosso da Formiche e Agol in collaborazione con Ferpi che ha già toccato Roma (il 12 ottobre) e Bari (il 26 ottobre).

Saranno presenti, tra gli altri, Giovanna Camorali - Direttore Pubblica Amministrazione Locale Sanità e Università di IBM Italia, Andrea Cardinali- presidente e amministratore delegato di Alphabet Italia, Renato Galliano - Direttore Settore Innovazione Economica, Smart City e Università del Comune di Milano, Pierluigi Malavasi – Direttore ASA, Università Cattolica del Sacro Cuore, Pierfrancesco Maran - Assessore alla Mobilità, Ambiente, Metropolitane, Acqua pubblica, Energia del Comune di Milano, Carlo Maria Medaglia - Capo Segreteria Tecnica del Ministro dell'Ambiente, Paolo Ricci - Innovation Manager di Youco, Giuseppe Tilia - Responsabile del progetto Agenda digitale di Telecom Italia, Luciano Tommasi - Responsabile Start Up Initiatives and Business Incubator di Enel, Simone Tosoni - Ricercatore Sociologia dei processi Culturali e vice-chair del Temporary working group ECREA - Media and the City, ALMED - Università Cattolica del Sacro Cuore.

Università, Istituzioni e Aziende insieme per aiutare i prossimi protagonisti della classe dirigente ad essere più Smart e quindi cittadini intelligenti di comunità maggiormente capaci di connettere necessità ed opportunità. Le smart cities non sono infatti uno slogan ma una sfida che può essere vinta solo attraverso la consapevolezza e la partecipazione.

Da una parte grandi realtà imprenditoriali quali Enel, Tim, Alphabet, dall'altra giovani universitari come motori di idee per lo sviluppo di una nuova cultura dei servizi pubblici e non solo.

Le giornate "Smart" sono realizzate con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo economico, del Ministero dell'Ambiente, di Amerigo e di Enea.

Scarica il programma.

COMMENTI

Eventi