/media/post/zdbr7q4/Testate Textures700x400_Post Textures 2 copia.jpg
Ferpi > News > Textures #44

Textures #44

#Textures

02/11/2021

Giorgia Grandoni e Toni Muzi Falconi

Abbandono del lavoro, Cop26, RP post Covid, Meta: sono alcuni degli spunti della puntata di questa settimana di Textures, la rubrica a cura di Giorgia Grandoni e Toni Muzi Falconi che offre una panoramica su quello che accade alla professione nel mondo.

Articoli

Su PRovoke media un interessante articolo di Diana Marszalek sul tema dell’abbandono del posto di lavoro, in particolare nel settore delle relazioni pubbliche. Nonostante gli indicatori di business post Covid-19 siano positivi, le agenzie di relazioni pubbliche stanno infatti lottando per reclutare e trattenere i talenti.
Per approfondire: Great Resignation Takes Toll On PR Industry
#recruitment #job #prindustry #talent #provokemedia #covid-19

Siamo nel bel mezzo della Cop26 e tutto il mondo è in attesa di scoprire le imminenti decisioni degli stati per contrastare l’avanzare della crisi climatica. In questo scenario che contributo e quale ruolo hanno le relazioni pubbliche? Un articolo Stephen Waddinton afferma che il settore delle relazioni pubbliche deve iniziare ad assumersi le responsabilità del proprio ruolo nella crisi climatica... e smettere di essere parte del problema.
Per approfondire: Carbon bandwagon
#cop26 #stephenwaddinton #Carbonbandwagon #climatecrisis #enviroment #carbonreturn

Come cambierà la professione delle relazioni pubbliche dopo il Covid-19? Per il 65° anniversario di IPR, il fiduciario Juan-Carlos Molleda, ricercatore presso l’University of Oregon School of Journalism and Communication, condivide la sua visione, previsioni e riflessioni sul futuro della professione in 65 parole.
Per approfondire: IPR Sapphire Anthology | Collection of 65-word Reflections and Predictions about PR
#IPR #Juancarlosmolleda #covid-19 IPR65 #PR #publicrelations

Progetti e ricerche

Una società di pubblica utilità sostenuta dal fondatore di LinkedIn Reid Hoffman e dall'investitore e filantropo George Soross mira a contrastare la disinformazione online. La Good Information Inc. finanzierà le aziende che riusciranno ad attraversare le echo chambers con informazioni basate sui fatti.
Per approfondire: Exclusive: Billionaires back new media firm to combat disinformation
#misinformation #fakenews #factcheck #goodinformationInc #combactdisinformation

I dati pubblicati da Edelman supportano la tendenza secondo cui il ruolo della comunicazione ha raggiunto una maggiore importanza per il management durante la pandemia. La moderna funzione della comunicazione aziendale è agile, multidisciplinare e guidata dalle intuizioni.
Per approfondire: 2021 Future of Corporate Communications Study
#edelman #research #report #corporatecommunication #covid-19

I Facebook Files, l’inchiesta pubblicata dal Wall Street Journal hanno svelato diversi altarini del colosso del web Facebook come pubblicità invasiva, polarizzazione nel dibattito pubblico, incitamento alla violenza e impatti nocivi sulla salute mentale degli utenti. Come ha risposto il Social blu a tanta pressione mediatica e indignazione da parte degli utenti di tutto il mondo? Il Social network ha annunciato questa settimana che cambierà il suo nome annunciando Meta, un’idea che assomiglia molto a Second Life del 2003.
Per approfondire: Introducing Meta: A Social Technology Company
#meta #metaverse #facebookfiles #wallstreetjournal #secondlife

Articoli Scientifici

La maggior parte degli studi sulle relazioni pubbliche esamina le relazioni tra il pubblico e l’organizzazione solo dal punto di vista dell'organizzazione. Sono attualmente pochi gli studi che si concentrano sull'altro lato del circuito di comunicazione: gli stakeholder. Tra di essi uno studio pubblicato sulla Public Relations Review che esamina la prospettiva degli stakeholder per indagare la relazione tra il comportamento online degli stakeholder attivi e la reputazione aziendale. Modellando i dati longitudinali dei social media su un lasso di tempo di 5 anni, è stata condotta un'analisi dei contenuti per Fortune 500 companies nel contesto di Facebook. Esaminando il tasso di engagement su Facebook degli stakeholder su due livelli di coinvolgimento - superficiale e profondo - sono emerse associazioni significative. Le interazioni basate su Facebook dagli stakeholder attivi come lasciare commenti positivi o negativi con un'azienda sono predittori significativi del punteggio reputazionale dell'azienda. I risultati portano nuove intuizioni alla letteratura esistente e anche implicazioni pratiche per i professionisti delle relazioni pubbliche.
Per approfondire: Staking reputation on stakeholders: How does stakeholders’ Facebook engagement help or ruin a company’s reputation?
#reputationmanagement #Fortune500company #engagement #stakeholder

Webinar e conferenze

Trasformazione, cambiamenti radicali e accelerazione fanno parte di un'agenda universale per contrastare i cambiamenti climatici a cui si uniscono imprese, attivisti, nazioni e ONG. In che modo comunicatori e relatori pubblici possono aiutare la società ad affrontare queste priorità chiave? Il GWPR (Global Women In PR) ha organizzato un evento online che si terrà il prossimo 16 novembre, in cui esperti ed esperte del settore discuteranno i temi più urgenti per il raggiungimento di un mondo sostenibile. Tra gli ospiti Sarah Jane Brady, Sandro Formica, Diane Guzman e il nostro Toni Muzi Falconi.
Per approfondire: Pivoting to a Better World - International Panel Debate
#GWPR #webinar #climatechange #climatecrisis #sustainability

Nell'aprile 2021, i giornalisti del New York Times Kashmir Hill e Aaron Krolick ci hanno permesso di scoprire quella che loro chiamano: "l'industria della calunnia". Questo settore è costituito da una rete di siti che ospitano affermazioni non verificate e potenzialmente dannose per le persone. Le calunnie vengono rapidamente duplicate da altri siti Web che presto dominano i risultati di ricerca su Google. Il report dei giornalisti ha inoltre rivelato una relazione simbiotica tra i siti che ospitano le calunnie e le società di "gestione della reputazione" che si occupano di rimuoverle. Il 18 novembre il Center for Corporate Integrity ha organizzato un webinar su Zoom in cui sarà presente il giornalista del New York Times Kashmir Hill per discutere dell'industria della calunnia e la sua intima relazione con le società di gestione della reputazione, esplorando i confini etici e le sfide normative.
Per approfondire: The Slander Industry
#theslanderindustry #reputationamanagementgency #webinar #newyorktimes

COMMENTI

Eventi