/media/post/vh4szlg/book_2.png
Ferpi > News > #Zonarossa

#Zonarossa

16/07/2020

Redazione

Insieme alla pandemia si è diffusa, con la stessa rapidità, una incontrollata infodemia. Una nuova malattia? Forse. Se c’era un modo per mettere alla prova l’informazione e la comunicazione, l’emergenza provocata dal Covid-19 ne è stata la più drammatica e realistica conferma. Quel che è certo, ad oggi, è che i comunicatori avranno un ruolo sempre più centrale nel disegnare e condurre le strategie di governance e di gestione del bene comune.

La pandemia ha messo a dura prova la comunicazione istituzionale e di impresa, in particolare quella emergenziale. Alla luce degli errori e delle omissioni, ma anche delle scelte e delle intuizioni dettate dalle necessità quotidiane, questa esperienza deve diventare l’occasione per evitare il ripetersi di cortocircuiti istituzionali e mediatici, dannosi tanto al cittadino quanto alla reputazione stessa dei media e delle Istituzioni. L’obiettivo di questo libro è quello di dare vita ad una riflessione costruttiva sulla comunicazione che ha il suo centro focale sulla vicenda italiana, senza per questo trascurare le esperienze di altri Paesi e del passato. Dell’infodemia, proprio come di una qualsiasi patologia, si effettua una diagnosi– analizzandone i sintomi e gli aspetti con cui si manifesta – si valuta una prognosi e si propone una terapia, ipotizzando tempi di decorso, rimedi e strategie per far fronte al «morbo». Programmare e studiare il coinvolgimento dei cittadini in scelte drastiche e impopolari come il lockdown è essenziale per gestire in modo efficace e responsabile non solo questa pandemia, ma anche crisi future che probabilmente saranno altrettanto violente e inaspettate.




#Zonarossa
Il Covid-19 tra infodemia e comunicazione
L. Alfonso, G. Comin
Guerini e Associati, 2020
pp. 240, € 19,00

COMMENTI

Eventi