/media/post/a3uqc7g/LOGO-PREMIO-sito.png
Ferpi > News > Premio Fair Play: al via la partnership con la Delegazione Toscana

Premio Fair Play: al via la partnership con la Delegazione Toscana

14/02/2018

Letizia Pini

Promuovere temi ed eventi che siano esempio di buone prassi e maggior coinvolgimento dei territori e dei vari stakeholder è l’obiettivo del Premio Internazionale Fair Play Mecenate, giunto quest’anno alla ventiduesima edizione. La Delegazione Ferpi Toscana ha stretto una partnership con il premio, che quest’anno si terrà dal 17 al 19 luglio a Castiglion Fiorentino.

In ottica di sviluppo e coinvolgimento del territorio la Delegazione Ferpi Toscana ha sottoscritto una partnership con il Premio Internazionale Fair Play Mecenate per la promozione di tematiche ed eventi che siano esempio di buone prassi e maggior coinvolgimento dei territori e dei vari stakeholder.

Nello specifico il Premio Internazionale Fair Play Mecenate - Title Sponsor Premio Internazionale Fair Play – Menarini, ormai giunto alla sua XXII edizione, fa da traino per molte delle tematiche affrontate da Ferpi e non solo, spunto di altre possibili azioni e interazioni a beneficio di tutti gli addetti ai lavori, nell’ottica di quel ‘comunica bene’ che fa della nostra professione un must imprescindibile per pubblico e privato.

Da ora in avanti daremo una serie di aggiornamenti e spunti per possibili interessi tematici e di BtoB attraverso una conoscenza approfondita dei vari step e dei personaggi, Istituzioni e Aziende presenti.

Ma vediamo innanzitutto, per chi ancora non lo conoscesse, cosa è il Premio Internazionale Fair Play Mecenate.

Ci racconta Angelo Morelli, Presidente dell’Associazione Premio Internazionale Fair Play Mecenate che dal 1997 organizza l’omonimo Premio: “Il Premio Fair Play nasce con l’intento di celebrare sportivi, Istituzioni, Società Sportive che si siano contraddistinte per il loro FAIR PLAY ovvero che si siano assunte la responsabilità delle proprie azioni e dei risultati in maniera professionale ed etica. Il Premio è stato ideato e voluto con l’intento di far crescere e radicare una concezione dello sport che veicoli come primo valore assoluto il rispetto della persona senza discriminazioni e che educhi alla competizione leale e pulita nello sport come nella vita. Il Premio consiste in una Targa in argento studiata da un designer orafo aretino raffigurante l’immagine di MECENATE e 2 mani che si stringono per rappresentare l’amicizia , l’integrazione, la solidarietà, il FAIR PLAY e viene assegnato a grandi campioni dello sport e grandi campioni di vita” .

La XXII edizione si terrà a Castiglion Fiorentino dal 17 al 19 luglio 2018. 21 anni di storia che hanno visto assegnare il prestigioso riconoscimento a 324 importanti personaggi del mondo dello sport a livello internazionale in rappresentanza di 40 nazioni. Il Premio Internazionale Fair Play è conosciuto in tutto il mondo per la sua unicità e per il fatto che si porta dietro il Brand Toscana. Un modo non indifferente per fare advocacy e portare l’attenzione su come eventi di grande impatto possano incidere sullo sviluppo e programmazione, ovvero promozione, dei territori. Dall’enogastronomia, ai paesaggi, alla storia, alla cultura e alle tradizioni. Giornate piene di eventi in cui il territorio e le sue offerte diventano la culla di tanti contenuti a volte anche distanti dalle peculiarità locali: insomma la base di un brand territory da utilizzare e incentivare a tutto campo per sviluppi futuri.

Un esempio tra tutti, da 6 edizioni il Gruppo Farmaceutico Menarini ha deciso di abbinare il suo Brand alla “mission“ del premio divenendo Title Sponsor con la dicitura Premio Internazionale Fair Play – Menarini.

La Delegazione Ferpi Toscana ha accolto con piacere questa partnership conscia della grande opportunità per gli addetti ai lavori e per il territorio stesso: tessere ponti tra stakeholder diversi per far crescere tutti secondo modelli eticamente validi, percorribili, aperti all’innovazione e al cambiamento che la nostra frenetica vita di oggi impone in ogni settore, sia localmente che a distanza.

“Il concetto di FAIR PLAY - precisa Angelo Morelli - riguarda sia lo sport che la vita sociale consentendoci di parlare di aggregazione, integrazione , rispetto delle regole e dell’avversario , ma anche di impegno per il sociale”. Eventi nell’evento, non poteva certo mancare il coinvolgimento dei giovani e delle scuole, strumento di educazione per crescere persone migliori e consapevoli, coloro a cui è deputato il nostro domani. “Infatti - continua - da ben 9 anni abbiamo istituito anche un Concorso di Borse di Studio per tutte le scuole della Provincia di ogni ordine e grado sul tema ‘Etica Sport e Fair Play’ in collaborazione con l’Ufficio Scolastico della Provincia di Arezzo.

Da 3 anni si è aggiunta una sezione particolare dal titolo ‘L’essenza del Fair Play’ rivolta soprattutto agli Istituti Tecnici e Professionali che consiste nella produzione di video o foto che rappresentino il fair play e la lotta al bullismo. Dal 17 al 19 Luglio, Castiglion Fiorentino diventa quindi la capitale del FAIR PLAY nel mondo .

La tre giorni inizia con l’evento ‘Sport in Piazza’, iniziativa aperta a quante più discipline possibili, seguita a ruota dal talk show ‘I Campioni si raccontano’ che porta storie fatte di gioie, dolori, vittorie, sconfitte, e obbiettivi da raggiungere per mettere in luce quanto un tenace lavoro e una corretta educazione a sé e agli altri sono fondamentali per andare avanti verso sempre nuovi traguardi.

Ogni edizione e ogni personaggio premiato lascia un segno indelebile: partecipa ad un momento che è anche del territorio e viene data la possibilità di vivere non solo il campione e l’atleta ma l’uomo o la donna in quanto tale, grande patrimonio di conoscenza oltre che di insegnamento. “Ognuno dei 324 premiati ha lasciato in noi un segno - un commosso Presidente ci racconta - un momento, un gesto, una parola particolare che a distanza di tempo restano in eredità e scolpiti nella nostra memoria”. Sempre Morelli conclude: “Ci auguriamo che il Premio Fair Play possa essere sempre più radicato nella coscienza di tutti e soprattutto dei giovani. L’impegno è quello di crescere e speriamo che Ferpi ci aiuti e ci supporti in questo perché è solo così che la “ mission “ del premio potrà essere portata avanti”.

Per cui, partiamo per questa nostra nuova avventura con l’auspicio di avere una grande partecipazione sia come pubblico che da protagonisti. A breve tutti gli aggiornamenti necessari per seguire meglio l’evento.

Clicca qui per il regolamento. 

 

COMMENTI

Eventi