Ferpi > News > A Torino il primo appuntamento del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale

A Torino il primo appuntamento del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale

08/05/2014

Non casuale la scelta del capoluogo sabaudo: il Piemonte è uno dei territori più attivi nella realizzazione di progetti innovativi di Corporate Social Responsibility e di collaborazione attraverso il “fare rete”. I prossimi incontri a Roma e Rimini.

Torino ha ospitato, lo scorso 6 maggio, nell’Auditorium dell’Università degli Studi, il primo appuntamento con Il Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale, il più importante evento in Italia dedicato all’evoluzione della responsabilità d’impresa verso scenari sempre più innovativi e sostenibili.
Nel 2014 il Salone si snoda attraverso importanti appuntamenti satelliti, fino all’evento che si terrà a Milano in ottobre. E non è un caso che il primo incontro, dal titolo Dalla competizione alla collaborazione, si sia tenuto proprio nel capoluogo piemontese. Sono molti infatti i progetti di responsabilità e di innovazione sociale che diversi attori, dalle aziende alle Istituzioni, stanno portando avanti da anni in Piemonte. L’incontro è stato l’occasione per presentare i progetti più significativi quali ad esempio CSRPiemonte, un’iniziativa promossa da Regione Piemonte e Unioncamere Piemonte per coordinare le azioni dei due enti, ottimizzare tempi e risorse, rafforzare la cultura della sostenibilità, valorizzare le buone prassi ma soprattutto fornire strumenti concreti alle imprese nel loro percorso verso la Corporate Social Responsibility. O ancora il progetto AlpCoRe (Alpi Competitive e Responsabili), realizzato con le Camere di Commercio della Savoia e dell’Alta Savoia e che ha visto il confronto con alcune realtà transfrontaliere.
Uno dei motori di sviluppo della sostenibilità sarà sempre di più la capacità di innovare ma anche di fare rete e di avviare partnership virtuose tra diversi soggetti: imprese della stessa filiera, grandi aziende e start up, imprese e ONP ed Enti pubblici. Senza dimenticare il nuovo ruolo del cittadino non più consumatore ma consum-attore.
In questo scenario si inseriscono le esperienze illustrate durante l’incontro torinese, al quale hanno portato la loro testimonianza anche le imprese, mettendo in luce il valore della collaborazione e della condivisione in diversi ambiti. Patrizia Salemi di Dayco Europe ha illustrato l’attenzione dell’impresa al personale, in particolare ai giovani, mentre Anna Ravera di APS – Pavimenti sicuri ha raccontato l’impegno per una filiera sempre più sostenibile.
L’evento si è aperto con i saluti di Renato Grimaldi e di Germano Paini, dell’Università di Torino. Elio Borgonovi (Università Bocconi), Alessandro Beda (Fondazione Sodalitas) e Rossella Sobrero (Koinètica), a nome del Gruppo promotore del Salone della CSR e dell’innovazione sociale, hanno portato riflessioni e approfondimenti sul tema della seconda edizione del Salone e sul futuro della CSR.
Alla tavola rotonda, coordinata da Silvana Pilocane della Regione Piemonte, hanno partecipato Grace De Girolamo di Unioncamere Piemonte, Riccardo Lombardo di Regione Piemonte, Anna Ravera di APS e Patrizia Salemi di Dayco Europe. Enrico Sorano dell’Università di Torino ha parlato infine del modello Piemonte per la rendicontazione sociale.
Le idee, le riflessioni, le esperienze emerse a Torino e negli prossimi eventi satellite saranno presentate durante Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale che si terrà a Milano il 7 e 8 ottobre presso l’Università Bocconi.
Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale è l’evento italiano di riferimento per aggiornarsi e confrontarsi sulla Corporate Social Responsibility e sull’innovazione sociale e vede la partecipazione attiva di centinaia di organizzazioni fra imprese, Pubblica Amministrazione, Terzo Settore e la presenza di moltissimi studenti, docenti e cittadini.
La seconda edizione sarà dedicata ai processi collaborativi e ai 15 anni della CSR. Co-progettazione, sharing economy, crowdfunding, coworking, crowdsourcing, business p2p, stakeholder engagement sono alcuni degli argomenti al centro del programma culturale. Si parlerà anche di come la responsabilità sociale ha contribuito in questi 15 anni al cambiamento nei rapporti tra l’impresa e i suoi stakeholder, ha spinto le organizzazioni a innovare e a innovarsi, ha prodotto un’energia positiva finalizzata a cercare soluzioni nuove a problemi antichi.
I prossimi appuntamenti prima del Salone di ottobre saranno a Roma il 4 giugno e a Rimini il 19 giugno.

COMMENTI

Eventi