Ferpi > News > Accordi di Stoccolma: il ruolo strategico della comunicazione in azienda

Accordi di Stoccolma: il ruolo strategico della comunicazione in azienda

30/01/2012

La Relazioni pubbliche rappresentano una funzione fondamentale per le organizzazioni il cui valore va continuamente raccontato e rendicontato. Spesso la comunicazione viene identificata come uno dei “punti da migliorare”, inglobando al suo interno tutto quello che risulta attinente. Le Rp delle Rp sono quindi necessarie per riuscire a rendere tutte le funzioni aziendali consapevoli della loro importanza. Il punto di _Biagio Oppi._

di Biagio Oppi
Più proseguo la mia esperienza in Gambro e più mi convinco della bontà e dell’utilità degli Accordi di Stoccolma: sia nella parte teorica sia nella call to action.
Il valore che il relatore pubblico può offrire all’organizzazione è indiscutibile per il management perché si rende conto dello sforzo effettuato e dei risultati.
Tuttavia ritengo ci sia la necessità quotidiana di affermare e valorizzare l’approccio perché nelle organizzazioni c’è la tendenza a dare per scontate alcune iniziative e a non cogliere il valore nell’intera comunicazione esterna/interna di:

coerenza complessiva di strategia e messaggi;
complessità degli strumenti;
conoscenza dell’intera organizzazione;
diversità dei target da raggiungere e diversità dei linguaggi utilizzati;
capacità di leggere la realtà e definire mappe di stakeholder complesse;
capacità di ascolto degli stakeholder e capacità di interpretazione delle loro aspettative;
reattività rispetto al contesto;
capacità di prevenire crisi;
azioni di persuasione;
influenza sugli opinion leader…

Per riuscire a far capire il valore della funzione di relazioni pubbliche bisogna continuamente raccontare e rendicontare senza ovviamente autoincensarsi.
Anche perché in ogni assessment consulenziale, la comunicazione è sempre richiamata come uno dei punti da migliorare, inglobando spesso all’interno di questo termine tutto ciò che è attinente: comunicazione interpersonale, passaggio di informazioni tra funzioni, allineamento valoriale, conoscenza dell’organizzazione, consapevolezza della propria mission, percezione esterna, reputazione, appeal commerciale, etc…
Quindi la funzione comunicazione è spesso anche al centro di critiche. C’è quindi la necessità di rendere consapevole l’organizzazione intera di ciò che le Rp possono offrire e di riuscire a offrire ai colleghi anche strumenti e procedure di miglioramento.
Fare le PR delle PR? Eh sì, le PR al quadrato.
Tratto da Pranista

COMMENTI

Eventi