Ferpi > News > Al via i lavori della Virtual Global Taskforce (VGT)

Al via i lavori della Virtual Global Taskforce (VGT)

31/10/2007
Si sono aperti il 30 ottobre 2007, presso il Polo Tuscolano, i lavori della Virtual Global Taskforce (VGT), l'associazione internazionale nata nel 2003 che, attraverso la collaborazione di organismi di Polizia, si occupa della protezione dei minori dallo sfruttamento sessuale.
La Polizia di Stato Italiana entra così ufficialmente a far parte di questa alleanza  internazionale di cui fanno già parte Regno Unito, Stati Uniti, Canada Australia e Interpol. In questa sede verrà infatti posta la firma per sancire il suo ingresso alla presenza dei delegati degli stati membri e del Vice Capo della Polizia, Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza con funzioni vicarie Luigi De Sena.
L'iniziativa si colloca nel quadro della cooperazione internazionale alla lotta allo sfruttamento sessuale dei minori e soprattutto della pedopornografia on line. Il gruppo condivide informazioni e intelligence tra i paesi membri e assicura risposte in tempi rapidi nei casi in cui vi siano minori in stato di pericolo immediato. Instaura infatti un meccanismo di risposta rapida 365 giorni l'anno, supportato da strutture online attraverso le quali bambini e genitori possono reperire le informazioni utili a denunciare i casi di abuso.
A partire dal 31 ottobre 2007 anche in Italia sarà possibile usufruire di questo sistema online per la denuncia degli abusi sui minori attraverso la disponibilità del link www.virtualglobaltaskforce.com nella versione italiana.
La Polizia di Stato, all'avanguardia nel fornire consigli e orientamento sull'utilizzo sicuro della rete, avrà accesso ai dati di intelligence provenienti dagli altri partner del VGT, sull'uso che viene fatto di internet da parte dei minori, su quali siano le tendenze e i pericoli in agguato emergenti e sugli apporti dei membri associati del settore privato quali Microsoft e Visa.
A dare l'annuncio dell'ingresso dell'Italia  saranno Jim Gamble, presidente del gruppo, e il dottor Domenico Vulpiani, direttore della Polizia Postale e delle Comunicazioni.
E' previsto anche il collegamento in videoconferenza del Ministro degli Interni britannico Jacqui Smith che saluterà l'inizio dei lavori.
 
 

COMMENTI

Eventi