/media/post/rzprrcq/Benefits-of-Health-Programs.jpg
Ferpi > News > Al via il Premio giornalistico Umberto Rosa

Al via il Premio giornalistico Umberto Rosa

10/11/2020

Redazione

Seconda edizione per il Premio giornalistico “Umberto Rosa”, voluto da Confindustria Dispositivi Medici per sostenere e promuovere il giornalismo italiano nel campo della scienza e della salute, della sanità e dell’innovazione in medicina. Una giuria di esperti presieduta da Michele Mirabella valuterà i lavori in concorso.

Al via la seconda edizione del Premio giornalistico “Umberto Rosa”, voluto da Confindustria Dispositivi Medici per sostenere e promuovere il giornalismo italiano nel campo della scienza e della salute, della sanità e dell’innovazione in medicina. Molte le novità di quest’anno: i premi verranno assegnati agli autori dei migliori lavori pubblicati su tre categorie di media: carta stampata, agenzie e web, radio e tv. Sarà ulteriormente premiato come Giornalista dell’anno l’autore dell’articolo o del servizio che avrà ricevuto un maggior numero di preferenze tra le diverse categorie. Per raccogliere le testimonianze dei giornalisti durante la pandemia, cercando di capirne difficoltà e stimoli in situazioni emergenziali, ai partecipanti verrà sottoposta una survey su cosa abbia significato essere giornalista durante l’epidemia da Coronavirus. I risultati verranno esposti durante la premiazione, che sarà non solo un momento di celebrazione dei vincitori, ma anche di approfondimento e riflessione ulteriore sui temi dell’informazione e della professione giornalistica.

“In un anno particolare come questo, che ha messo in luce più che mai la necessità di un giornalismo responsabile e di un’informazione scientifica accurata - ha dichiarato Massimiliano Boggetti, Presidente di Confindustria Dispositivi Medici -, ha un’importanza cruciale porre attenzione all’esattezza delle notizie, che riguardano la salute e la medicina. Premiare e celebrare una professione che, nel momento più difficile, ha portato avanti, non senza qualche criticità, un compito arduo è in questo momento un atto dovuto, oltre che motivo di orgoglio. Siamo infatti convinti che il giornalismo serio in tempi storici che vedono il moltiplicarsi di fake news e teorie antiscientifiche vada supportato e questa seconda edizione del nostro premio giornalistico vuole rappresentare una parte del nostro impegno a sostegno di un’informazione scientifica e rigorosa”.

A giudicare articoli, lanci di agenzie, servizi tv o radio di questa seconda edizione sarà una giuria qualificata composta da 10 membri più un Presidente e un Segretario (senza diritto di voto) provenienti dal mondo scientifico, istituzionale, imprenditoriale e della comunicazione. Diana Bracco, Presidente cluster nazionale Alisei; Silvio Brusaferro, Presidente Istituto Superiore Sanità; Nino Cartebellotta, Presidente Fondazione GIMBE; Antonio Gaudioso, Segretario generale di Cittadinanzattiva; Achille Iachino, Direttore generale dei Dispositivi Medici e del Servizio Farmaceutico del Ministero della Salute; Walter Ricciardi, Rappresentante per l’Italia presso il Consiglio OMS; Carlo Rosa, CEO DiaSorin Group; Marco Simoni, Presidente Human Technopole; Rossella Sobrero, Presidente FERPI; Franco Vimercati, Presidente Federazione delle società medico scientifiche Italiane (Fism); Gin Invernizzi, Segretario delle giuria e Vicepresidente Confindustria Dispositivi Medici con delega alla Comunicazione.

Per partecipare al premio, sarà necessario compilare il form di iscrizione presente sul sito www.premiogiornalistico.confindustriadm.ite caricare il proprio lavoro entro e non oltre le ore 18.00 del 15 gennaio 2021. La giuria tecnica valuterà i lavori in concorso entro il 5 marzo 2021. Il bando completo è disponibile sulla pagina del sito di Confindustria Dispositivi Medici dedicata al premio.

COMMENTI

Eventi