Ferpi > News > Aperto il bando per la selezione internazionale per i direttori di 20 #museitaliani

Aperto il bando per la selezione internazionale per i direttori di 20 #museitaliani

13/01/2015

Elisa Greco

Un boom di incassi, visitatori ed ingressi gratuiti per l’iniziativa #domenicalmuseo. Lo ha evidenziato il Ministro, Dario Franceschini, durante la presentazione del rapporto sull’affluenza nei musei dello Stato. E per venti musei, dotati di autonomia speciale, al via il bando di selezione per il ruolo di direttore. Il commento di Elisa Greco, delegato Ferpi Cultura.

Presentato, dal Ministro Dario Franceschini, il rapporto sull’affluenza nei musei dello Stato che ha evidenziato il successo della Domenica al Museo. Si tratta dell’innovazione relativa all’ingresso gratuito nei musei statali nelle prime domeniche del mese, istituita dal primo luglio e a cui hanno aderito anche le città di Milano e Roma, aprendo gratuitamente i propri musei cittadini, mentre altre importanti città hanno manifestato l’intenzione di farlo nei primi mesi del 2015, in via sperimentale.

Nelle sei edizioni della #domenicalmuseo del 2014, più di un milione e mezzo di persone hanno avuto modo di visitare gratuitamente i musei statali. Soprattutto i visitatori che hanno usufruito della gratuità nella prima domenica di dicembre sono stati superiori del 40% a quelli della prima domenica di luglio, dimostrando che questa importante innovazione sta entrando nelle abitudini degli italiani.

Clicca qui per scaricare il rapporto completo con le relative tabelle.

Complessivamente, secondo il rapporto, i dati dei musei italiani nel 2014 sono molto positivi, in particolare:

  • i visitatori sono stati 40.287.393, per cui, rispetto al 2013, si segnala un + 6,2% che corrisponde a + 2.355.687 visitatori;

  • gli introiti sono stati 134.860.105 €, segnalando, rispetto al 2013, .un + 7% che corrisponde a + 8.784.486 €;

  • gli ingressi gratuiti sono stati 21.346.214, che, rispetto al 2013, segnala un + 5% che corrisponde a + 987.067 visitatori.


Un’ulteriore analisi ci dimostra che:

  • I primi 30 luoghi statali della cultura italiani pesano per circa la metà del totale.

  • Sono stabili nelle prime tre posizioni il Colosseo (oltre 6 milioni di presenze), Pompei (circa 2 milioni e mezzo) e gli Uffizi (leggermente sotto i 2 milioni)

  • Si è registrata la crescita, nel 2014, dei visitatori nelle regioni del Sud, con un + 108,2% in Calabria, grazie al Museo Nazionale Archeologico di Reggio Calabria e dei suoi Bronzi di Riace e, in Basilicata, del Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna di Matera, dove gli ingressi aumentano del + 47%,

  • il Lazio è tra le regioni con il maggior numero di visitatori nei musei statali, con quasi 18.390.000 ingressi, seconda rimane per un soffio la Toscana con soli 16.000 visitatori in più rispetto alla Campania: 6.546.762 contro 6.530.855.

  • Numerosi sono stati i siti, su tutto il territorio nazionale, che hanno registrato incrementi e crescita, incrementi che incidono direttamente sull’autofinanziamento, in quanto, dal 2014, è stata introdotta un’ulteriore e fondamentale innovazione: tutti gli introiti restano ai singoli musei e non più trasferiti al Ministero delle Finanze per poi essere ripartiti. Questo vuol dire maggior autonomia gestionale e maggiore focalizzazione sulla valorizzazione e sviluppo attrattivo.


Pubblicazione del bando per la selezione internazionale per i direttori di 20 musei italiani


Per venti musei, dotati di autonomia speciale, il direttore verrà scelto con una selezione pubblica internazionale tra persone di comprovata qualificazione professionale nel settore del patrimonio culturale ed elevato nella gestione degli istituti della cultura in Italia o all’estero. L’avviso di selezione pubblica è scaricabile dal sito www.beniculturali.it/museitaliani, la scadenza per la presentazione delle domande è il 15 febbraio 2015. Per la selezione, il Ministero si avvarrà di una commissione di 5 esperti di chiara fama nel settore del patrimonio culturale, l’intera la procedura si concluderà entro il 15 maggio 2015.

I 20 musei oggetto del bando:

1) Galleria Borghese, Roma;
2) Gallerie degli Uffizi, Firenze;
3) Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma;
4) Gallerie dell’Accademia di Venezia;
5) Museo di Capodimonte, Napoli;
6) Pinacoteca di Brera, Milano;
7) Reggia di Caserta;
8) Galleria dell’Accademia di Firenze;
9) Galleria Estense di Modena;
10) Gallerie Nazionali d’arte antica di Roma;
11) Galleria Nazionale delle Marche, Urbino;
12) Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia;
13) Museo Nazionale del Bargello, Firenze;
14) Museo Archeologico Nazionale di Napoli;
15) Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria;
16) Museo Archeologico Nazionale di Taranto;
17) Parco archeologico di Paestum;
18) Palazzo Ducale di Mantova;
19) Palazzo Reale di Genova;
20) Polo Reale di Torino.

Clicca qui per scaricare il bando per la selezione internazionale.

Documenti


DD_Selezione_Pubblica_Direttore_Musei.pdf,0107DatiMusei2014_ConferenzaStampa__2_.docx.

COMMENTI

Eventi