Ferpi > News > Approvvigionamento di materie prime e sviluppo sostenibile

Approvvigionamento di materie prime e sviluppo sostenibile

09/09/2009

È il tema del prossimo appuntamento di CRIET Incontra 2009, l’attività del Centro di Ricerca Interuniversitario in Economia Del Territorio che si propone di far confrontare, su una serie di tematiche di primario interesse per lo sviluppo territoriale, gli studiosi con i decisori delle imprese e delle istituzioni, spiegandone relazioni e dinamiche. Il prossimo incontro si terrà il 21 settembre a Milano.

L’obiettivo principale di Criet Incontra è quello di aiutare e spiegare le relazioni che si intrecciano, su un determinato territorio, tra dinamiche delle imprese e dinamiche delle istituzioni affinché esse assumano un ruolo adeguato nell’analisi scientifica e nella valutazione strategica dei singoli decisori.
Le imprese decidono assumendo le caratteristiche istituzionali come un dato, e lo stesso avviene da parte delle istituzioni pubbliche nel confronto del tessuto economico. Questo impedisce l’emergere di giochi cooperativi che possono essere reciprocamente migliorativi e incrementare il ‘successo’ complessivo di una realtà territoriale.


Il filo conduttore del ciclo di ricerche e convegni promosse dal Criet è il decentramento decisionale e il conseguente federalismo fiscale fra Stato, Regioni ed Enti Locali. Le deleghe di competenze dal centro alla periferia mirano a responsabilizzare e “impegnare” gli attori locali, ma pongono il problema di come garantire efficienza al sistema nel suo complesso, assicurando la comparabilità di obblighi e prestazioni erogate nei diversi territori.
Criet Incontra 2009 si propone di approfondire queste tematiche e delineare possibili scenari futuri mettendo a confronto studiosi e protagonisti sia privati che pubblici.


Offrire dei momenti di confronto tra teoria e pratica, affinché insieme possano realizzarsi progetti realistici, realizzabili e migliorativi per il territorio: questo offre il Criet ed il suo comitato scientifico si propone come supporto, per permettere al tessuto economico e imprenditoriale di un determinato territorio e alle istituzioni di migliorare le proprie relazioni e, di conseguenza, le performance del distretto territoriale.


Il prossimo incontro sarà dedicato a “Approvvigionamento di materie prime e sviluppo sostenibile” e si terrà a Milano il 21 settembre 2009 a partire dalle ore 9:30 presso l’Università di Milano-Bicocca – Piazza dell’Ateneo Nuovo, 1 (Edificio U6).


La spinta verso il federalismo – il progressivo decentramento decisionale dal centro alla periferia ovvero dallo Stato alle Regioni e, a loro volta, dalle Regioni agli Enti Locali – fa emergere il
problema di una perdita di efficienza per gli operatori che sono attivi in sistemi regolati da “non omogenee” norme e procedure.


A fronte di differenziazioni sostanziali delle politiche regionali, dal punto di vista programmatico, economico, gestionale e normativo, il mercato delle materie prime deve tener conto delle richieste di impiego delle risorse a livello pluriregionale, nazionale o internazionale.
Per le Regioni e lo Stato si pone quindi il problema di individuare una governance del settore, sia sotto il profilo procedurale che dal punto di vista della regolazione, in grado anche di rappresentare
un punto di riferimento, un benchmark, per le realtà locali.


L’incontro persegue quindi l’obiettivo di contribuire:


1. alle attività di regolamentazione da parte di Stato e Regioni, specificatamente alle attività minerarie trasferite e/o oggetto di intesa alle Regioni e per le quali permane ancora un potere di
indirizzo statale;
2. alla costruzione di idonei sistemi di indirizzo regionali per un efficace ed efficiente utilizzo delle risorse minerarie;
3. a favorire la creazione di sistemi di “ascolto” delle esigenze/istanze degli operatori economici in coerenza allo sviluppo del quadro normativo generale (Regionale, Nazionale, Comunitario).


Per tutti e tre i suindicati temi, l’obiettivo è anche di avviare un forum permanente, fra studiosi e protagonisti, al fine di dare continuità di azione alle istanze delle diverse realtà operative,
istituzionali e più in generale della collettività.
Si tratta di mettere a punto un sistema che da un lato raccolga in modo organico le molteplici richieste provenienti dal field e, dall’altro, produca analisi, valutazione e, se non soluzioni, almeno
linee di indirizzo condivise.


Scarica qui il programma dell’incontro.



Tutti gli appuntamenti in calendario di Criet Incontra 2009 sono disponibili qui.
I convegni sono a partecipazione gratuita e fino ad esaurimento posti.


Per iscriversi o ricevere gratuitamente gli atti dei convegni cliccare qui.

COMMENTI

Eventi