Ferpi > News > Aspettando Expo 2015: il caso di Torino

Aspettando Expo 2015: il caso di Torino

13/03/2015

Caso unico in Italia, Torino e il Piemonte si preparano ad Expo con un programma di eventi e una nuova campagna integrata che prevede anche un logo ad hoc, Expo-ExTO. Tutte le iniziative sono state presentate nella conferenza stampa dello scorso 10 marzo al Teatro Regio.


In vista di Expo, lo scorso 10 marzo, la Città di Torino ha organizzato una conferenza di presentazione delle iniziative predisposte da Torino ed il Piemonte. Oltre 400 ospiti tra autorità, rappresentati del mondo istituzionale ed economico ed esponenti dei media, e hanno partecipato all’evento al foyer del Toro del Teatro Regio, con interventi del Sindaco della Città, On. Piero Fassino, l’Assessore regionale alla Cultura e al Turismo,Antonella Parigi, la Presidente Unione Industriale, Licia Mattioli, la Presidente della Fondazione Antichità Museo Egizio,Evelina Christillin, il Presidente di Turismo Torino, Maurizio Montagnese, e Luisa Piazza, socia Ferpi, a capo del Servizio di Promozione della Città e Turismo, che ha condotto la mattinata e presentato la nuova strategia di comunicazione integrata di Regione e Città.Expo 2015, oltre ad essere un grande avvenimento per il Paese nel suo complesso, è un evento strategico sul quale Torino ha investito moltocreando un rapporto di partenariato speciale con Milano, tanto da dotarsi diun proprio logo Expo-ExTO, riconosciuto e approvato da Governo e dal comitato di Expo. Tale investimento, nella convinzione che l’Esposizione rappresenti una straordinaria occasione per far conoscere al mondo le numerose attrattive di Torino, (che dista solo 33 minuti di treno AV dalla sede Expo) e della Regione Piemonte.

Le due istituzioni locali hanno scelto di far convergere le proprie attività promozionali nei confronti del pubblico di Expo ed hanno lavorato per programmare insieme un palinsesto di iniziative di rilevanza internazionale in tali da permettere al territorio di attirare nuovi visitatori.

Nel caso di Torino, il “palinsesto” si snoda su due assi fondamentali: da un latol’alimentazione e la cultura; dall’altro quello di Torino capitale europea dello Sport 2015.

Solo per citare i principali appuntamenti dei prossimi mesi di programmazione culturale:
il 13 marzo inaugura la mostra di Modigliani e la Bohème; il 16 la mostra di Raffaello con Il Divino Amore, il 19 Tamara di Lempicka, il 25 Biennale Democrazia, il 1° aprile il nuovo Museo Egizio, il 19 aprile si apre l’Ostensione della Sacra Sindone, dal 28 Maggio il Torino Jazz Festival, il Festival della musica Classica in piazza, The Best of Italian Opera al Teatro Regio.

Per riuscire a raccontare ai vari target un programma così ricco di eventi era indispensabile definire una strategia di comunicazione integrata, e che si fonda su due pilastri.

Il primo, la campagna pubblicitaria: WE LOVE EMOTIONS – Torino e Piemonte, ogni viaggio è un evento.

In pianificazione da aprile a maggio, ha l’obiettivo di coinvolgere i potenziali visitatori del territorio in modo emozionale ed immediato attraverso un messaggio il cui “invito all’azione” consiste nel consultare il nuovo sito web che racchiude i dettagli di tutte le attrazioni offerte dal Piemonte e da Torino: patrimonio culturale, mostre, spettacoli, spiritualità, bellezze naturalistiche ed eccellenze enogastronomiche.

Layout e creatività scelte si prestano ad essere utilizzati durante tutto l’anno, per campagne che la Città e la Regione decideranno di realizzare per richiamare i visitatori a seconda dei singoli eventi, ad esempio, il Torino Jazz Festival.

La creatività è stata attribuita ad un’agenzia specializzata in comunicazione integrata e che ha vinto un’apposita gara. La pianificazione dei mezzi è stata proposta da uno dei maggiori centri-media internazionali e vede, in fase di lancio, l’uso di stampa periodica, affissioni e web. Le successive campagne sui singoli eventi vedranno web, radiofonica e circuito-edicole.

Il secondo “pilastro”: il nuovo sito web www.inpiemonteintorino.it che racchiude, in un ambiente unico e di facile navigazione, tutti i maggiori eventi culturali e gli appuntamenti enogastronomici presenti in Città ed in Regione.Tradotto in 4 lingue – inglese, francese, spagnolo e tedesco – vuole rendere immediatamente fruibile il programma tanto ai cittadini del territorio, tanto ai visitatori, ed è supportato da campagne di SEO e SEM per aumentarne la visibilità anche a livello internazionale.

Da sottolineare che questo piano è stato realizzato grazie ad un intenso lavoro di team fra tre soggetti diversi (Città di Torino, Regione Piemonte e Turismo Torino, ai quali si aggiunge, per la parte del sito web, CSIPiemonte). Si è trattato di uno sforzo non indifferente, realizzato nella comune convinzione che per aumentare la notorietà del territorio e, quindi, i flussi turistici, sia indispensabile collaborare e far squadra, in modo da offrire una visione coerente ed unitaria delle attrazioni di cui questo territorio è ricco.

Inoltre, la strategia di comunicazione si completa con varie attività di promozione allargata all’esterno, tramite missioni di promozione all’estero con stampa internazionale e opinion leader, la definizione di pacchetti turistici dedicati a Tour Operator internazionali, accordi di co-marketing con primari operatori di trasporti internazionali.

Infine, sono state definite varie iniziative di accoglienza in città ed un programma di formazione gratuita rivolto a commercianti, esercenti ed artigiani. Il conto alla rovescia per l’apertura di Expo è iniziato: Torino, ed il Piemonte saranno pronti…

COMMENTI

Eventi