/media/post/3albzhs/xroma.jpg
Ferpi > News > Associazione “PerRoma” e Ferpi Lazio: continua la collaborazione

Associazione “PerRoma” e Ferpi Lazio: continua la collaborazione

09/10/2019

Redazione

Una risposta da parte di cittadini di buona volontà alla grave situazione di degrado amministrativo, morale e politico della città di Roma e la Ferpi Lazio. Il commento di Mauro Covino.

Continua la collaborazione tra l’Associazione “PerRoma” , struttura  che si pone come risposta da parte di cittadini di buona volontà alla grave situazione di degrado amministrativo, morale e politico della città di Roma e la Ferpi Lazio.

Se ne è avuta conferma con il recente incontro tenutosi presso la sede della stessa Associazione dove è stato ribadito il nostro  ruolo nell’approcciare  un nuovo modo  di concepire l’Educazione Civile, a partire da una analisi dei Corpi  intermedi  utilizzando anche le considerazioni inserite nella ricerca “Roma 2030”presentata pochi giorni fa alla Camera di Commercio di Roma.

Nell’incontro si è ricordato come i Corpi Intermedi per la Costituzione sono il sistema immunitario della democrazia e sono risultati fondamentali dal dopoguerra e fino alla fine degli  anni ‘90.

Poi il Mondo Politico ha creduto di poter fare a meno dei Soggetti della Rappresentanza: gli stessi corpi intermedi sono stati visti come intralcio alla governabilità. Buona parte delle colpe è sicuramente da attribuire ai soggetti stessi, che hanno concentrato sull’autoreferenzialità la loro ragione di esistere, perdendo rappresentatività, iscritti e forza propulsiva.

Ferpi proprio per il suo ruolo pervasivo del Settore delle Relazioni Pubbliche e delle Comunicazione d’Impresa, rappresentando collettivamente dipendenti, dirigenti , professionisti ed Imprenditori , sì è posta in questo confronto come motore propulsivo che può favorire il rianimarsi del dibattito su un ruolo più attivo dei Soggetti della Rappresentanza, partendo dalla funzione di “collante sociale” svolta dai nostri iscritti tra Attori Pubblici, Imprenditori e Cittadinanza , tutti sottoposti - volenti o nolenti - alle regole del “Vivere Civile” governate dalle Relazioni Pubbliche.

COMMENTI

Eventi