Ferpi > News > Bea Expo Festival: il 26 e il 27 Milano capitale degli Eventi e della formazione

Bea Expo Festival: il 26 e il 27 Milano capitale degli Eventi e della formazione

22/10/2009

Tutto è pronto per la kermesse organizzata da ADC Group, il 26 e 27 novembre. Quest’anno l’evento propone grandi novità tra cui 6 tavole rotonde tra agenzie e clienti, 16 workshop e 2 Lectio Magistralis. Senza trascurare la cerimonia di premiazione del Bea Italia ed EuBea: una sola serata di Gala dedicata ai migliori eventi italiani ed europei.

Ormai alle porte la sesta edizione del Bea e la terza della sua versione ‘Expo Festival’. Oltre 1000 i professionisti attesi delle più importanti aziende italiane ed europee. Molto numerosi i manager e gli addetti delle migliori agenzie di eventi. La partecipazione è, inoltre, aperta ai rappresentanti di associazioni di categoria europee, freelance e fornitori.


Molte le novità di quest’anno. Innanzitutto la location. Dopo la fortunata esperienza torinese, fortemente voluta dalla municipalità del capoluogo piemontese, Milano ha voluto richiamare a sé l’evento ideato e promosso da ADC Group – la società Editrice del sito e20 Express, del mensile e20, e del sistema ADVexpress/NC/Quaderni della Comunicazione. Anche in vista di Milano Expo 2015, la capitale italiana della comunicazione ospiterà, quindi, la kermesse degli eventi, giovedì 26 e venerdì 27 novembre all’ATAhotel Expo Fiera di Pero.


La seconda novità riguarda la formula. Grande importanza verà data alla formazione attraverso contenuti suddivisi in tre macro categorie.


La prima viene denominata Mercato, dove gli opinion leader del settore, agenzie e aziende, parleranno del futuro degli eventi in Italia, dei cambiamenti che la crisi ha apportato al settore, e delle modalità migliori per rendere gli eventi sempre più unici e memorabili.



Come ogni anno, si parte dal Monitor sul Mercato degli Eventi in Italia. Il BEA Expo Festival sarà, infatti, l’occasione per conoscere i nuovi dati della ricerca condotta da Astra Ricerche per ADC Group su un panel di 300 aziende che investono in comunicazione. Enrico Finzi, Presidente di Astra Ricerche, attraverso il commento ai nuovi dati spiegherà alla platea di professionisti come la recessione abbia colpito l’industria degli eventi e quali sono le prospettive future. Insomma, si comprenderà se il peggio è davvero alle spalle e come sta cambiando il media mix delle aziende.
La seconda area si chiama Best Practice. Attraverso la formula del workshop le agenzie e i fornitori di servizi racconteranno come le nuove tecnologie possono esaltare l’impatto degli eventi, risolvere importanti problematiche creative ed essere di supporto nella loro realizzazione.
Infine le tanto attese Lectio Magistralis, una per giorno. Dopo quelle di Ric Birch “The emotional experience of the Olympic Ceremony, from Los Angeles to Beijing” e Marco Balich “La tecnologia al supporto della creatività” quest’anno ADC Group proporrà altri guru italiani e di fama internazionale, tra i quali i vincitori del Bea Italia ed EuBea 2009. A loro il compito di svelare i “trucchi del mestiere” per l’organizzazione di eventi di successo.



Per dare un’idea più precisa dell’entità della dimensione dell’evento formativo, saranno 6 le tavole rotonde dedicate al mercato degli eventi e alle sua principali problematiche, 16 i workshop “Best Practice”.


Il confronto tra le aziende e le agenzie verterà quest’anno sui seguenti temi:


Milano e l’industria degli eventi; l’importanza crescente della logistica all’interno della proposta creativa; la *formazione; il ruolo che web e social media possono avere per dare risalto mediatico prima, durante e dopo l’evento; gli Incentive sempre più ‘event oriented’; le location tra tradizione e innovazione; la creatività in tempi di crisi; la sostenibilità degli eventi; gli aspetti legali connessi all’evento; il Roi; le nuove* destinazioni; l’evoluzione degli eventi *Consumer, BtB e delle Convention.


Molta attesa è anche la Tavola Rotonda Europea tra le principali associazioni del settore che, paese per paese, tracceranno il bilancio di una anno ‘terribile’, e cercheranno di capire quali sono le nuove regole del gioco per affrontare le sfide future.


Verrà infine presentata la ricerca condotta dalla rivista e20 ‘Gare, vizi e virtù – 3° Osservatorio e20 sul sistema delle gare in Italia’. Lo studio è stato condotto su un panel rappresentativo delle agenzie di eventi in Italia.


Il programma dettagliato è consultabile sul sito: www.beaexpofestival.it


L’impegno di ADC Group nella formazione dei professionisti degli eventi viene sottolineato attraverso la mostra degli eventi entrati in Shortlist nell’edizione 2009 e la proiezione dei migliori eventi iscritti al Premio dal 2004 ad oggi. In uno spazio creato ‘ad hoc’ sarà quindi possibile immergersi nella migliore creatività italiana e internazionale.


Bea Italia e Eu Bea: due eventi in un Gala


Altra importante novità del Bea Expo Festival di quest’anno è la formula della premiazione. Un’unica serata, il 26 novembre, dedicata ai vincitori del BEA Italia e dell’EuBEA che riceveranno i trofei durante un’esclusiva cena di gala. Ancora segreto il nome del conduttore che animerà la serata.


Per tutti coloro che sono coinvolti nell’organizzazione di eventi il BEA Expo Festival rappresenta un momento imperdibile anche per le numerose opportunità di networking offerte.


Vista la quantità e la qualità dei temi trattati, ADC Group proporrà un fee di ingresso alla due giorni milanese, pari a 150 Euro per persona + Iva. Se i partecipanti vorranno partecipare alla cena di Gala durante la quale verranno premiati i migliori eventi italiani ed europei, verrà richiesto un fee aggiuntivo di 100 Euro.


Per accedere al BEA Expo Festival è necessario registrarsi online e pagare la quota di partecipazione.


Tutte le informazioni e il programma dettagliato del BEA Expo Festival sono consultabili sul sito: www.beaexpofestival.it

COMMENTI

Eventi