Ferpi > News > Benefit Corporation: nuove idee per le imprese attente al sociale

Benefit Corporation: nuove idee per le imprese attente al sociale

17/01/2012

Complice la crisi economica, il sociale va ricoprendo un ruolo sempre più importante. Dagli Stati Uniti arriva una nuova possibilità: le imprese possono registrarsi come _benefit corporation,_ ossia organizzazioni che non agiscono solo nell’interesse dei propri azionisti ma soprattutto nell’interesse della comunità in cui operano. Un segnale importante che potrebbe essere rilanciato anche in Italia. La riflessione di _Rossella Sobrero._

di Rossella Sobrero
In Italia l’impresa sociale sembra destinata ad assumere un ruolo sempre più importante, forse per il momento di difficoltà economica che stiamo attraversando o perché si è alla ricerca di nuove strade per affrontare meglio la crisi del mercato…
Anche se l’impresa sociale è in forte sviluppo e ha già un peso economico notevole, il mondo della comunicazione non ha fino a oggi prestato molta attenzione a questo fenomeno (per chi interessato, un riferimento utile può essere il sito della rete di imprese sociali www.irisnetwork.it).
Ma forse se ne discuterà di più in futuro anche a seguito della recente notizia arrivata dagli Stati Uniti: alcuni Stati, tra cui New York, Maryland, California, Hawaii, Vermont, Virginia e New Jersey le imprese possono registrarsi come Benefit Corporation. Cosa è una Benefit Corporation? È un’impresa che dichiara di non agire solo nell’interesse dei propri azionisti, ma nell’interesse della comunità in cui opera. Per esempio, di fronte alla scelta tra soluzioni che generano più profitti e soluzioni che tutelano maggiormente l’ambiente o i dipendenti dell’azienda, il manager di una impresa “tradizionale” è obbligato a privilegiare gli interessi dei propri azionisti mentre il manager di una Benefit Corporation è chiamato a fare esattamente l’opposto. E il fatto che questo principio sia sancito dallo statuto dell’impresa fa sì che egli sia legalmente vincolato a perseguire delle finalità sociali, pena il licenziamento o la citazione in giudizio.
La Benefit Corporation è quindi un’impresa che ha l’obiettivo statutario di avere un impatto positivo sull’ambiente e sulla società, che accetta di mettere la massimizzazione del profitto in secondo piano rispetto a finalità di tipo sociale, che si impegna a pubblicare ogni anno un report sulle proprie performance ambientali e sociali.
Un segnale importante, un cambio di paradigma, una specie di “rivoluzione” in un Paese, come gli Stati Uniti, che ha sempre messo al primo posto la massimizzazione del profitto.
La comunicazione potrà aiutare lo sviluppo di questo nuovo fenomeno anche in Italia?

COMMENTI

Eventi