Ferpi > News > Borsa Italiana definisce gli schemi per i comunicati media price-sensitive

Borsa Italiana definisce gli schemi per i comunicati media price-sensitive

15/11/2004

Una standardizzazione per favorire maggiore chiarezza, completezza ed efficienza dell'informativa al mercato da parte delle società quotate.

Il  Consiglio  di  Amministrazione  di  Borsa  Italiana ha recentemente approvato alcune modifiche alle Istruzioni al Regolamento dei Mercati che definiscono il contenuto minimo dei comunicati price sensitive emessi dalle società quotate e le modalità di rappresentazione delle informazioni in essi contenute con riferimento a singole tipologie di fatti rilevanti.Le modifiche, approvate dalla Consob, entreranno in vigore il 1° febbraio2005.L'iniziativa,  frutto di  un  confronto che ha coinvolto le Autorità ele Associazioni di categoria, vuole soddisfare un'esigenza di standardizzazione  dei comunicati price sensitive per una maggiore chiarezza, completezza ed efficienza dell'informativa societaria al mercato.Sono  state  fissate modalità di rappresentazione uniformi per accrescere la fruibilità e la comparabilità nel tempo dell'informazione  continua senza alcun aggravio degli obblighi informativi posti a carico degli emittenti dalla legge e dai regolamenti.E'  stato  inoltre  definito  il  contenuto  minimo  dei  comunicati  conriferimento alle più comuni tipologie di fatti rilevanti:-  l'approvazione dei dati contabili di periodo;-  l'approvazione dei rendiconti di gestione e delle relazioni semestralida parte degli OICR quotati;-  il rilascio di giudizi della società di revisione;-  la diffusione di dati previsionali o obiettivi quantitativi;-  la dimissione e la nomina dei componenti gli organi di amministrazione econtrollo e di altri responsabili chiave;-  le operazioni di acquisizione o cessione;-  gli aumenti di capitale e/o emissione di obbligazioni convertibili;-  l'emissione di obbligazioni;-  le operazioni su azioni proprie;-  le operazioni di fusione/scissione.In allegato lo stralcio delle Istruzioni ai Regolamenti di Borsa Italiana contenente le norme relative agli schemi di comunicato.

COMMENTI

Eventi