Ferpi > News > Child Guardian Award: imprese che tutelano l'immagine dei bambini

Child Guardian Award: imprese che tutelano l'immagine dei bambini

27/10/2009

A Palazzo Marino viene presentata la ricerca GfK Eurisko - Terre des Hommes sul rapporto bambini, mass media e pubblicità nell'ambito della premiazione per il Child Guardian Award.

Sono 25 le aziende che, quest’anno, hanno accettato di mettersi in gioco e di partecipare al premio Child Guardian. Fiat, Barilla, Ferrero e Mattel, tra le altre, nella loro comunicazione commerciale, dimostrano di saper coniugare il rispetto dei diritti dell’infanzia con un linguaggio comunicativo efficace.


Il premio è unico in Italia ed è promosso da *Terre des Hommes, una delle più attive e riconosciute ONG che da 50 anni difende i diritti dei bambini nei paesi in via di sviluppo. Un Comitato d’Onore e una Giuria formati da autorevoli esponenti del mondo dell’Università, delle Istituzioni, delle Imprese, della Comunicazione e della Cultura sosterranno l’iniziativa e analizzeranno le campagne pervenute assegnando i premi durante la cerimonia ufficiale organizzata a Milano il 28 ottobre 2009, presso la Sala Alessi del Comune di Milano, alle ore 11. La premiazione gode dell’adesione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha concesso una sua speciale medaglia.


Alle campagne vincitrici sarà consegnato un riconoscimento simbolico realizzato dalla nota artista italiana Chiara Rapaccini e saranno finanziate le “Case del Sole” di Terre des hommes, centri destinati alla protezione dei bambini dalla violenza e da qualsiasi forma di sfruttamento o abuso. Tutte le imprese vincitrici entreranno a far parte del gruppo di “Aziende Child Guardian, per la difesa dei diritti dei bambini”.


La giornata sarà l’occasione anche per presentare il dossier Proteggere i minori, tutelarne l’immagine contenente i risultati della ricerca appositamente condotta da GfK Eurisko sul rapporto bambini, media e pubblicità.


Nel corso della conferenza stampa autorevoli esponenti di istituzioni, università, fondazioni e imprese approfondiranno, partendo dai dati della ricerca, il legame tra la responsabilità sociale d’impresa e la comunicazione pubblicitaria che si indirizza ai bambini o coinvolge l’immagine dei minori.


Il Child Guardian Award, nato in Svizzera nel 2006, si sta trasformando in un premio internazionale insieme all’Autodisciplina pubblicitaria e alle organizzazioni di rappresentanza degli utenti di pubblicità. Il premio ha avuto il patrocinio dei Ministeri dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Lavoro, della Salute e Politiche Sociali e delle Pari Opportunità, Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano, e del Segretariato Sociale RAI.

COMMENTI

Eventi