/media/post/gbqg4rq/GettyImages_1231054164.jpg
Ferpi > News > Clubhouse e la voce come nuovo media

Clubhouse e la voce come nuovo media

11/03/2021

Elisabetta Marchesini

Scoppia Clubhouse, il fenomeno social del momento. Ma cos’è veramente e come funziona questa piattaforma “audio-only” e “invite-only”? Come si stanno sviluppando le dinamiche della comunicazione tra i suoi utenti? Quali potrebbero essere i possibili scenari evolutivi per il personal branding e la corporate communication? La voce sta davvero rivoluzionando il mondo dei media? Se ne parlerà nel prossimo evento online del 17 marzo, pensato e organizzato dalle Delegazioni Regionali FERPI Lazio con Abruzzo e Molise.

Alzate la manina, accendete il microfono e dite la vostra. Benvenuti su Clubhouse: la piattaforma vocal, in versione Beta, disponibile per ora solo per dispositivi iOS ma presto anche per Android (almeno così dichiarano i suoi fondatori Paul Davison  e Rohan Seth). A differenza di tutte le altre piattaforme non c’è testo, foto o video in questo social network: solo audio.

Nella storia della socialità digitale ci sono stati dei momenti importanti che hanno segnato le dinamiche di interazione e di produzione dei contenuti: dal 2000 in poi si è iniziato ad usare il testo come mezzo di condivisione e aggregazione (vedi Facebook e Twitter), dal 2010 invece le immagini e i video hanno fatto prepotentemente il loro ingresso nel mondo dei social network con Instagram, Snapchat e Tik Tok. Poi è arrivato il 2020: l’ anno della crisi pandemica che tra le altre cose ha visto anche l’uomo e la sua socialità essere messe a dura prova, e il lancio di Clubhouse, nuovo “vocal social” che si è diffuso prima in America e dai primi mesi di quest’anno anche nel nostro paese.

Con Clubhouse cambia completamente il mezzo di interazione tra gli utenti che possono usare solo la voce per comunicare tra di loro; si tratta di un modo nuovo di creare contenuti, in tempo reale e in maniera effimera quindi istantanea e diretta. In più non c’è il rischio di inciampare in contenuti poco pertinenti, perché al momento dell’iscrizione l’utente seleziona gli argomenti d’interesse così da consentire all’algoritmo dell’App di confezionare una homepage “su misura”.

Cavalcando il fenomeno dell’esclusività (per ora l’app è disponibile solo per dispositivi Apple iPhone e iPad) e dell’ingresso solo su invito, il nuovo “unicorno della Silicon Valley” ha generato un forte hype intorno a sé che si è evoluto in una grande strategia di awareness, provocando un’impennata di iscrizioni negli ultimi mesi di quest’anno.

Parole d’ordine (per ora): voce, modalità sincrona e club (ovvero le stanze tematiche create per interagire tra gli utenti). Clubhouse potrebbe rappresentare un nuovo giro di boa nel mondo della comunicazione social e dei media?  Come si stanno evolvendo le dinamiche di interazione tra gli utenti anche in un’ottica di produzione dei contenuti utili per il posizionamento e lo sviluppo della personal reputation? Quali sono le principali leve di engagement e quali potrebbero essere le ipotesi di sviluppo per la comunicazione aziendale e dei brand? Nel frattempo il Garante italiano per la privacy ha presentato una formale richiesta all’App per essere informato su come protegge le informazioni degli iscritti e come si adegua al Regolamento generale comunitario per la protezione dei dati personali (GDPR).

Questi sono solo alcuni dei punti che saranno il centro di discussione e confronto dell’evento on line “Clubhouse e la voce come nuovo media” organizzato il prossimo 17 marzo dalle ore 18.00, dalle Delegazioni FERPI Lazio e Abruzzo e Molise.

Durante la tavola rotonda interverranno:

Ernesto Belisario, Avvocato e Senior Partner, Studio Legale E-Lex
Federico Cecchin, Illustratore e Cartoonist, Co-founder community Clubitalia su Clubhouse
Ana Maria Fella, Digital e Social media strategist – Co-founder community Clubitalia su Clubhouse
Lucrezia Marino, Psicologa e Psicoterapeuta, esperta in sessuologia
Marita Spera, Head of Communication, YOOX NET-À -PORTER GROUP

Conclusioni a cura di Massimo Di Cintio, Delegato FERPI Abruzzo e Molise.

Introdurrà i lavori Giuseppe De Lucia, Delegato FERPI Lazio, e modererà Elisabetta Marchesini, Product Manager & Communication Consultant, Socia professionista FERPI.

L'evento sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di FERPI Lazio. Per partecipare scrivere a delegazione.lazio@ferpi.it. Per i soci FERPI che si iscriveranno sono previsti 25 crediti CASP.


(descrizione)

COMMENTI

Eventi