Ferpi > News > Conquistare le imprese oltre lo sponsor: nove edizioni del Premio Impresa e Cultura

Conquistare le imprese oltre lo sponsor: nove edizioni del Premio Impresa e Cultura

25/10/2005
Non c'è strumento migliore da consultare, per capire cosa succede nel nostro tessuto economico, dei due volumi contenenti ben 190 case history di progetti di intervento culturale di altrettante imprese partecipanti al Premio Impresa e Cultura, ora arrivato alla sua nona edizione a cura della collega Michela Bondardo e della sua organizzazione.I volumi, predisposti per la commissione di selezione dei finalisti del Premio, contengono schede omogenee e quindi è possibile tirare qualche conclusione. Il premio assume una rilievo sempre maggiore e, soprattutto per la sua efficiente macchina organizzativa, riesce ad attirare l'attenzione trasversale di istituzioni, imprese, media e operatori culturali. Si pensi alla straordinaria banca dati raccolta dalla Bondardo che in questi anni è riuscita a raccogliere ben 800 casi di altrettante imprese attive nella progettazione e realizzazione di interventi culturali.Intanto si conferma la ripresina... rispetto al 2004, i partecipanti quest'anno sono addirittura raddoppiati. Così come si consolida il risveglio di una parte significativa del mezzogiorno: ben il 23% delle candidature provengono infatti dal profondo Sud (il 26% dal Centro e il 55% dal Nord).Cresce anche la via del fare sistema, poiché sono ben sei le candidature di network di imprese che hanno presentato progetti comuni così come sorprende in positivo, nel Paese della cultura classica, l'interesse delle imprese verso l'arte contemporanea.Naturalmente queste sono le buone notizie, ma non mancano quelle meno buone. Ad esempio la crescita dei partecipanti, molte sono piccole imprese, provenienti dai settori più soft della nostra economia (agro alimentare e turismo) in parallelo alla quasi assenza di partecipanti dai settori industriali tradizionali.Insomma, parliamo dell'Italia e il premio Impresa e Cultura la raffigura così come è, con pochi spiragli di ottimismo tra i quali segnaliamo la sempre più coerente integrazione fra le imprese e il loro territorio, l'attenzione che sembrano riservare alla crescita culturale dei loro collaboratori e il ruolo strutturale che affidano ai processi comunicativi.
L'altra buona notizia è la pubblicazione, nella collana di Impresa e Cultura di un libro intitolato:Relazioni vincenti: conquistare le imprese oltre lo sponsor (30 istituzioni culturali italiane raccontano come).Un lavoro di grande utilità per noi relatori pubblici con tutte le schede informative delle istituzioni culturali che partecipano al premio speciale dedicato loro.Il libro (19 euro e reperibile da SIPI, la casa editrice di Confindustria) contiene molti testi interessanti, due dei quali alleghiamo:Introduzione di Innocenzo CipollettaConquistare le imprese: istruzioni per l'uso di Michela Bondardo e Daniela Ivaldi(tmf)

COMMENTI

Eventi