Ferpi > News > Continua la crociera nel web 2.0 di MSC

Continua la crociera nel web 2.0 di MSC

11/03/2011

La diffusione dei social network ha portato alla consapevolezza da parte delle aziende che le discussioni online sul proprio brand vadano prese in seria considerazione e che gli utenti vadano coinvolti il più possibile nei processi di innovazione. Il caso della nota compagnia di navigazione.

di Maria Luisa Magliocca
La Social Media Week di Roma ha recentemente mostrato quale rilevanza abbiano i social network per le aziende e come i consumatori si aspettino dalle pagine aziendali dei social media, in particolar modo di Facebook, una cura particolare del cliente e una relazione che non si basi esclusivamente sul marketing.
In quest’ottica, MSC Crociere ha realizzato una strategia strutturale e conversazionale, aprendo una pagina Facebook che consenta agli utenti di condividere le proprie opinioni sul brand, intervenendo nelle conversazioni quando è necessario ma soprattutto rendendo protagonista ogni singolo utente.
Dopo la creazione della community MSC Friends circa un anno fa, ora tocca ad un gioco on line, Sospetti in alto mare.
“Abbiamo scelto di far accedere al gioco ogni utente attraverso il box di benvenuto della fan page MSC di Facebook", ha dichiarato Marco Lucrezi, Web Marketing Italy MSC, “che proietta quest’ultimo su un minisito creato appositamente per il gioco, tale da considerare il social network come punto di riferimento per l’interazione utente – azienda. In contemporanea è stato pubblicato un banner nella home page del sito, articoli sul blog MSC, newsletter MSC Club ed MSC Friends, comunicati stampa online e offline, oltre ad attività di seeding su blog e forum di settore”.
Il gioco consiste nell’indovinare chi tra gli 8 sospettati presenti a bordo della MSC Splendida ha rubato un quadro in una galleria d’arte a Barcellona, imbarcandosi poi sulla nave da crociera. Il detective Roberto Holmes, anche lui presente a bordo, dà indizi attraverso i video che vengono pubblicati ogni settimana sul profilo Facebook, che permetteranno ad ognuno di farsi la propria idea in merito al colpevole.
Inoltre MSC Crociere aiuta i partecipanti attraverso la community MSC FRIENDS: in parallelo alla pubblicazione di ogni video, accedendo alla community, possono essere trovati ulteriori indizi negli ambienti descritti dal video in esame.
Una strategia che sembra premiare: in sole due settimane il numero di utenti della pagina Facebook è aumentato del 50% dimostrando come il web 2.0 sia uno degli spazi migliori per creare, sviluppare e migliorare le relazioni tra i brand e i loro stakeholders.

COMMENTI

Eventi