/media/post/8ultd35/streaming-videogiochi-kOuC-U3260385117028BVB-656x492@Corriere-Web-Sezioni.jpeg
Ferpi > News > Il mercato dei videogiochi in Italia in continua crescita

Il mercato dei videogiochi in Italia in continua crescita

#TaccuinoDigitale

07/04/2022

Valentina Citati

Presentati i nuovi dati di IIDEA. Il comparto cresce del 2,9% anno su anno, per un giro d’affari che supera i 2,2 miliardi di euro nel 2021. I videogiocatori italiani sono 15,5 milioni.

Il rapporto rivela i dati sui consumi di videogiochi nel nostro Paese nel 2021, elaborati dall’Osservatorio permanente sul settore promosso dalla Federazione europea dell’industria dei videogiochi ISFE (Interactive Software Federation of Europe, ISFE), di cui IIDEA è membro.

Tre i risultati principali che emergono dal rapporto: la tenuta del giro d’affari dopo l’esplosione realizzatasi nel 2020 complice la pandemia; la leggera flessione del numero die giocatori e il profilo non giovanissimo (su cui riflettere); l’aumento del tempo speso sulle piattaforme che diventano sempre più coinvolgenti e partecipative.

Il valore del mercato dei videogiochi in Italia

Nel 2021 il mercato tiene registrando un fatturato di 1.8 miliardi di euro soprattutto grazie al comparto del software grazie all’uso sempre più massiccio di digitale e app. Rispetto all’hardware anche le console di nuova generazione fanno registrare una crescita del settore.

(descrizione)

Il profilo del giocatore: non solo giovanissimi

Si conferma la prevalenza maschile tra i giocatori italiani (anche se non più così schiacciante) con il 56% uomini e il 44% donne. Tale differenza inoltre quasi non si avverte nella fascia di età più giovane dove le giocatrici sono a pari merito con i giocatori ipotizzando quindi in futuro una omologazione tra i generi rispetto all’attitudine verso il videogioco.

Interessante come le fasce d’età in cui si videogioca di più sono quelle tra i 15-24 anni ma anche tra i 45-64 anni che registrano rispettivamente 3,7 milioni di videogiocatori al loro interno. Pertanto non solo giovani e giovanissimi ma anche un pubblico maturo di cui tenere conto.

(descrizione)

Infine il tempo dedicato ai videogiochi continua a crescere anno su anno. Nel corso del 2021 sono state dedicate a videogiocare in media 8,7 ore a settimana su tutti i dispositivi, con una notevole crescita del tempo dedicato soprattutto alle console (circa un’ora in più in media alla settimana), mentre il tempo destinato al gioco su smartphone e tablet ha fatto registrare una leggera decrescita rispetto al 2020.

 

Eventi