Ferpi > News > Da leggere: le nuove modifiche al Codice deontologico di Farmindustria

Da leggere: le nuove modifiche al Codice deontologico di Farmindustria

27/01/2004

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa

Nuove modifiche al Codice deontologico di Farmindustria. Nel corso dell'ultima Giunta associativa sono state approvate nuove norme per rendere ancora più rigorosi i comportamenti deontologici sul mercato. E ciò sia per rispondere alle esigenze di maggiore severità in tema di informazione scientifica sui farmaci, sia per adeguarsi alla normativa vigente (legge 326/2003). In particolare, la Giunta ha deciso che, nel quadro dell'attività di informazione scientifica, gli omaggi oltre ad essere – come già previsto dal Codice - di trascurabile valore e sempre collegabili all'attività svolta dai medici, dovranno essere acquistati dall'azienda a livello centrale. Per quanto riguarda invece convegni e congressi che si svolgono in Italia, eventuali oneri di ospitalità a carico delle aziende farmaceutiche potranno riguardare i medici di medicina generale e i farmacisti ospedalieri limitatamente ai quei convegni che abbiano ottenuto specifici crediti Ecm. Se per la realizzazione da parte di aziende farmaceutiche di studi osservazionali si dovesse rendere necessario l'utilizzo di supporti di carattere strumentale o informatico (con proibizione dell'hardware), la distribuzione ai medici di tali strumentazioni dovrà essere effettuata attraverso l'ente coinvolto nello studio (Asl, Università, enti ospedalieri e IRCCS). L'utilizzo di questi dispositivi, che sarà regolamentato attraverso una specifica convenzione tra l'azienda e l'ente interessato, potrà essere solo a tempo determinato, fino al completamento dell'indagine. A conclusione dello studio, il materiale sarà ritirato e non potrà essere riutilizzato in indagini immediatamente successive effettuate dall'azienda con i medesimi enti. L'avvenuto ritiro dei dispositivi dovrà essere documentato e la relativa documentazione dovrà essere resa disponibile dalle aziende farmaceutiche per un'eventuale verifica del Comitato di controllo del Codice deontologico. La Giunta ha approvato infine le linee guida per rendere esecutivo l'obbligo, da parte delle aziende farmaceutiche, della certificazione di qualità dell'informazione scientifica; una misura, quest'ultima, inserita nel Codice nel mese di luglio 2003, al fine di assicurare una sempre .per leggere il codice intero http://www.farmindustria.it/farmindustria/html/codice_deontologico.asp 

COMMENTI

Eventi