Ferpi > News > Dal Consiglio Direttivo Nazionale

Dal Consiglio Direttivo Nazionale

03/10/2007

Si è tenuta a Roma venerdì 28 settembre la riunione del Consiglio Direttivo FERPI che ha svolto un ampio lavoro di cui riportiamo un resoconto. Durante la riunione Attilio Consonni ha accettato la carica di presidente del Collegio dei Probiviri. Si completa, così, il quadro degli incarichi associativi.

Roberto Antonucci è stato eletto all'unanimità presidente della Commissione Ammissione e Verifica Ferpi per il biennio 2007/2009 nel corso della riunione di insediamento svoltasi a Milano, presso la sede Ferpi in via Larga, il 21 settembre scorso. Della Commissione, nominata dal nuovo Consiglio Nazionale Ferpi, fanno parte oltre al presidente Antonucci: Umberto Febbraro, Tino Ferrari e Lucia Mauro, riconfermati, Stefano Lefèvre e Alessandra Veronesi, nominati per la prima volta e Guglielmo Trillo, già presidente Ferpi, con delega sugli "Aspetti etici della professione ed i Codici di comportamento".Dopo aver preso formalmente atto del Regolamento che ne regola l'operato e che è in vigore dal 16 giugno 2006 (vedi testo completo sul sito Ferpi), la Commissione ha concordato alcune iniziative a favore dei colleghi incontrati nel corso dei colloqui per rispondere alle emergenti aspettative dei neo-soci e ai bisogni informativi dei gruppi di lavoro attivi nella Federazione
In data 21 giugno la Commissione di Aggiornamento e Specializzazione Professionale aveva eletto il proprio presidente Gian Paolo Gironda, già in carica nello scorso biennio di mandato.
Il presidente della Ferpi Gianluca Comin ha quindi dato il benvenuto ai presidenti delle due Commissioni.
Attilio Consonni, invece, è il nuovo presidente del Collegio dei Probiviri di Ferpi. Consonni, già votato dall'assemblea come per la Presidenza del Collegio dei Probiviri, ha accettato ufficialmente la carica. Il Presidente della FERPI ha ringraziato Attilio per la disponibilità ed il Consiglio ha dato poi incarico al neo presidente del Collegio di stendere una proposta di regolamento che garantisca la trasparenza delle attività del collegio. Con questo si riempie un vuoto lasciato nel corso dell'Assemblea nazionale del giugno scorso quando Consonni aveva ritirato la propria candidatura alla Presidenza del Collegio dei Probiviri in aperta contestazione con l'assemblea dei soci che aveva poco prima della sua votazione bocciato la mozione sulla ‘Procedure operative per il collegio dei probiviri e pubblicità delle decisioni adottate". Su richiesta del Presidente Gianluca Comin, Consonni aveva partecipato alla riunione del Comitato Esecutivo FERPI in preparazione al Consiglio Nazionale per presentare la proposta di un REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA' E DELLE PROCEDURE DEL COLLEGIO DEI PROBIVIRI. <Ho avuto modo di chiarire ai colleghi del Comitato Esecutivo che la mancata approvazione della mozione da noi presentata all'ultima Assemblea ordinaria dei soci, può essere superata ove il Consiglio Direttivo Nazionale confermi il suo accordo ad elaborare un REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA' E DELLE PROCEDURE DEL COLLEGIO DEI PROBIVIRI, sulla falsariga dell'analogo testo che, a suo tempo, il Consiglio Direttivo aveva deliberato e che è stato alla base delle attività del Collegio per lunghi anni, a tutto il 1993. Questa necessità – continua Consonni - è per rispondere in primo luogo alle fondamentali esigenze di trasparenza e pubblicità delle attività del Collegio, delle istruttorie nella trattazione dei casi e della adozione, ove richiesto, dei provvedimenti disciplinari di censura, richiamo, cancellazione, radiazione>. Questa esigenza, che si traduce in una garanzia per i soci e per le terze parti, corrisponde la necessità di rispettare uno dei quattro requisiti della Direttiva europea sulle Associazioni non riconosciute, che chiede espressamente che i Codici di etica e comportamento professionale siano accompagnati da un sistema di norme (il Regolamento) che ne garantisca l'applicazione e che renda possibile ai soci ed alle terze parti di conoscere le modalità di applicazione. E' stato lo stesso presidente di Ferpi a presentare la proposta e chiedere al Consiglio di dare mandato ad Attilio Consonni di elaborare un bozza di Regolamento. <In ragione di quanto sopra – conclude Consonni - ho ritenuto di poter confermare che in sede di Consiglio dichiarerò la mia accettazione dell'incarico di Presidente del Collegio>.
Nella stessa riunione del Consiglio di venerdì 28 settembre sono inoltre state ratificate le nomine dei coordinatori delle sezioni territoriali. Oggi la FERPI si compone di 14 sezioni regionali / territoriali , l'elenco completo dei referenti con i rispettivi recapiti è disponibile sul sito nella sezione sezioni territoriali.
Infine il Consiglio che, su proposta del presidente Comin, aveva affidato 28 deleghe operative durante la sua prima riunione, ha preso atto dell'accettazione da parte di tutti i responsabili di delega. Il presidente Comin ha ringraziato tutti i delegati per le numerose proposte ricevute. L'elenco completo delle deleghe operative è disponibile sul sito FERPI nella sezione "chi siamo".

COMMENTI

Eventi