/media/post/a3gpzbz/elezioni-1024x683.jpg
Ferpi > News > Democrazie occidentali e comunicazione politica: come cambiano le relazioni?

Democrazie occidentali e comunicazione politica: come cambiano le relazioni?

16/10/2020

Francesco Rotolo

Il tema della comunicazione politica non è nuovo, nella riflessione degli Aprilanti, ma mai come in questo momento attuale e strategico. Parlare di comunicazione politica nel momento della escalation della “seconda ondata” del Covid-19 significa entrare in un tema spinoso eppure necessario: ssarà il tema al centro del webinar del 23 ottobre, organizzato dagli Aprilanti, in occasione del lancio della rivista Relazioni.

Sono passati ormai mesi da quel primo webinar, quel “Pesce d’Aprile” che non voleva essere uno scherzo, in un momento molto serio non solo per il nostro Paese ma per il mondo intero. La congiuntura che stiamo attraversando, tutt’altro che terminata, ci ha insegnato e ci sta insegnando molte cose: una di queste è certamente che le relazioni, attraverso tutti i “media” disponibili, sono centrali per progettare il futuro.

In questo scenario sempre più sfidante, per non dire critico, in molti hanno sentito l’esigenza di tornare a guardare al mondo delle Relazioni Pubbliche con rinnovato interesse e ambizione, anche e soprattutto al di fuori della cerchia ristretta degli “addetti ai lavori”. Che le Relazioni fossero enzimi, componenti vitali e fondamentali per la vita delle organizzazioni e degli stati lo sapevamo da tempo; il Covid-19 ha ricordato ad una platea più ampia che un impoverimento qualitativo e quantitativo delle relazioni e del capitale sociale alla lunga si paga, e a caro prezzo. Mentre le companies riscoprono l’esigenza di dichiarare l’importanza del proprio “purpose”, e gli alfieri del “new normal” inneggiano – a ragione – ad un nuovo brand activism, i governi e i governanti si ritrovano a dover affrontare l’intreccio micidiale non di una ma di due ondate virali, indissolubilmente intrecciate tra loro: quella del virus e quella delle informazioni e comunicazioni sul virus, ormai argomento unico e totalizzante. Il virus sembra essere diventato infosfera, il nuovo orizzonte distopico della vita pubblica.

In questo caos infodemico, che non accenna ad attenuarsi, come dimostra il coro di voci eterogenee che ha salutato le nuove misure intraprese per affrontare la crisi in questi giorni, in molti tra relatori pubblici, comunicatori, decisori, manager, pensatori, hanno sentito l’esigenza di rallentare e di favorire momenti di riflessione critica e di confronto. Il movimento degli “Aprilanti” è nato così, “standing-up”in pieno lock-down, con un’anima irriverente, per rimettere al centro del pensiero e del comportamento… le relazioni. Degli Aprilanti ho parlato già negli scorsi mesi, in occasione di uno dei primi webinar organizzati dal movimento (potete leggere il contributo qui); il movimento in questi mesi si è arricchito e rafforzato, per l’arrivo di nuovi membri, come Rosanna d’Antona e Stefano Lai. Sin dalla sua nascita, Aprilanti ha raccolto gli stimoli in primis dei professionisti delle relazioni pubbliche ma si è aperto da subito al contributo di tutte le categorie e organizzazioni che gestiscono relazioni come elemento prioritario della propria attività.

È con questo spirito che siamo orgogliosi di invitarvi al prossimo “webinar aprilante”, dal titolo “Democrazie occidentali e comunicazione politica: come cambiano le relazioni?”. Il tema della comunicazione politica non è nuovo, nella riflessione degli Aprilanti, ma mai come in questo momento ci sembrava attuale e strategico. Parlare di comunicazione politica nel momento della escalation della “seconda ondata” del Covid-19 significa entrare in un tema spinoso eppure necessario: se da tempo i commentatori più attenti mettono in guardia contro un’idea di comunicazione politica che si limiti ad una mera – per quanto raffinata - gestione del consenso, oggi appare ormai evidente che occorre ripensare il perimetro della comunicazione politica nel segno di una più autentica reciprocità con tutti gli stakeholder, e della accountability nella diffusione dei contenuti, superando un’idea di governance della percezione orientata in un’ottica più tipicamente “propagandistica”.

Il mondo dopo l’avvento del Coronavirus lancia un appello ai decisori e alle istituzioni, nel segno di un nuovo patto di alleanza tra cittadini e governi, tra autorità centrale e autorità periferica. Occorre ripensare il senso di concetti quali “rappresentanza” e “sussidiarietà”, concetti tanto fraintesi quanto necessari per la buona salute delle democrazie. In questo quadro torna ad essere centrale nel dibattito politico la qualità dei sistemi di relazioni, intesa anche come misura della comprensione e soddisfazione reciproca tra i soggetti coinvolti, come sistema “a due vie” tra “alto” e “basso”, tra “centro” e “periferia”.


Mentre gli Stati Uniti d’America si apprestano a quelle che Noam Chomsky ha definito “le più importanti elezioni della storia dell’umanità”, per questo Webinar vogliamo puntare su un Panel ambizioso: a partire dall’inedito Video-contributo esclusivo dello stesso Chomsky che, per nulla domato dai suoi 91 anni, ci regala traiettorie di un pensiero più attivo e tagliente che mai, abbiamo chiesto a Massimo Valerii, direttore generale Censis, e Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia research di partire da questi spunti per imbastire un dibattito critico sul tema della comunicazione politica, aperto come sempre ai contributi dei partecipanti al Webinar, in pieno “spirito aprilante”.

In coda all’evento coglieremo questa occasione per presentare in anteprima a tutti i colleghi e i partecipanti al webinar “Relazioni:”, il nuovo trimestrale pubblicato da Luca Sossella Editore, dedicato alle relazioni, alla comunicazione e a molto altro, che uscirà nelle librerie proprio in queste settimane.  Ne ha parlato il collega Biagio Oppi, uno degli autori di questo “numero zero”, in un suo recente intervento qui sul sito FERPI.

Per raccontare il ponte tra queste due realtà, vicine e indipendenti, il webinar sarà moderato da Stefano Lai, Aprilante infaticabile e Direttore di Relazioni.

Un’occasione per ricordarci, tutti insieme, citando il payoff della neo-nata rivista che - a dispetto di rovinose derive propagandistiche, obsolete eppure ancora dure a morire,
il futuro non è scritto.

Webinar Aprilanti - Edizione Speciale

In occasione del lancio di Relazioni: il nuovo trimestrale pubblicato da Luca Sossella Editore, dedicato alle relazioni, alla comunicazione e a molto altro.

Democrazie occidentali e comunicazione politica: come cambiano le relazioni?
Venerdì 23 ottobre 
ore 12.30 -  14.00

Il Webinar darà diritto a 10 crediti formativi a tutti i Soci FERPI che avranno partecipato, purché in regola con il pagamento della Quota Associativa.

Iscriviti qui
Scopri di più sugli Aprilanti

 

 

 

 

COMMENTI

Eventi