/media/post/zaavcqt/AWARDS-e1466778179517-796x512.jpg
Ferpi > News > Dietro un grande brand ci sono grandi persone

Dietro un grande brand ci sono grandi persone

23/06/2017

Ne è convinto Sergio Tonfi di Superbrands, programma di aggregazione delle eccellenze di marca che ha l’obiettivo di qualificarne la reputazione sul mercato. Dietro un grande brand ci sono manager che amano per primi i marchi di cui sono “ambassadors” e che cercano modi efficaci per aggiungere valore con i loro team di lavoro. Da questa convinzione nasce "Superbrands Passion for Branding Award", il premio che viene assegnato annualmente a chi si è distinto per la sua profonda passione per la marca. Quest’anno il premio vedrà l’impegno di Ferpi a segnalare, fra i suoi soci, la figura del comunicatore che risponde meglio alle caratteristiche per definire il “passion for branding”.

Superbrands è un’iniziativa internazionale che propone anche in Italia di riscoprire il valore del brand. Da quanto tempo il premio viene organizzato e quali sono le sue finalità?
Superbrands è un programma di aggregazione delle eccellenze di brand che ha l’obiettivo di qualificarne la reputazione sul mercato. E’ nato in UK nel 1994 e si è poi diffuso in oltre 80 paesi del mondo. In Italia, dopo qualche edizione discontinua, è tornato nel 2015 e quest’anno vede la presenza di 30 grandi brand tra cui 3M, Amplifon, Coca Cola, Disney, Nutella, Samsung.  La missione è proprio quella di rimettere il brand al centro delle strategie aziendali, trascurando le facili trovate di un marketing orientato solo al breve periodo per ridare autenticità e rilevanza al proprio impegno di marca.
Superbrands è un “movimento” di brand che condividono alcuni principi valoriali e hanno il coraggio di usare i loro poteri (innovazione, comunicazione, relazione) per fare la differenza sul mercato mettendo il rispetto e la sostenibilità al cuore delle strategie di crescita.
L'iniziativa si sviluppa con una serie di incontri di networking e di eventi (spesso in sedi Universitarie) che promuovono il valore di brand come elemento strategico indispensabile e si conclude con l’assegnazione dei Superbrands Awards, veri e propri “Oscar” della marca, e la pubblicazione del prestigioso volume Superbrands che racconta le storie di successo di chi è riconosciuto “super” da clienti e consumatori.

[caption id="attachment_30869" align="alignright" width="300"]Sergio Tonfi Sergio Tonfi[/caption]

Lo scorso 31 marzo all’Università di Roma Tre avete promosso l’incontro “Brand sustainability, l’imperativo della crescita sostenibile”. Dal vostro osservatorio privilegiato quanto è cresciuta l’attenzione dei brand sulla sostenibilità?
Sempre più persone sono oggi convinte che le marche debbano giocare un ruolo determinante nel proporre soluzioni che tengano conto degli aspetti ambientali e sociali oltre che del proprio rendiconto economico. Ai Superbrands si chiede quindi di essere sempre più aperti e trasparenti nella gestione delle proprie pratiche commerciali e di marketing e di saper coinvolgere i propri pubblici in un’ottica di dialogo ed engagement così da produrre risultati di valore per la società e il pianeta. Non è più una questione di aggiungere una patina “green” al proprio profilo corporate o di finanziare qualche iniziativa filantropica destinata a sostenere meritevoli attività sociali. È un imperativo per la sopravvivenza stessa delle aziende e una necessità per la salvaguardia del nostro futuro: occorre che la sostenibilità diventi il centro delle strategie di business e di crescita, bisogna farla entrare nel DNA dell’azienda e dei brand che la rappresentano sul mercato. Questo richiede però la profonda consapevolezza dell’impegno necessario per distinguersi con l’innovazione, l’autenticità e la responsabilità delle proprie scelte, che sono drivers fondamentali dell’essere Superbrands come hanno testimoniato proprio a Roma 3M, Aran Cucine, Coca-Cola, Fattorie Osella e Vaillant.

Parte quest’anno la collaborazione tra Superbrands e Ferpi: quali sono gli obiettivi di questa partnership?Intanto condividere i principi di una buona comunicazione (come espresso dalla campagna Ferpi #comunicobene) e poi sottolineare l’importanza della “passione” nel creare e mantenere il valore di un brand. La convinzione profonda è che dietro un grande brand ci debbano essere grandi persone: manager che amano per primi i brand di cui sono “ambassadors” e che cercano tutti i modi efficaci per aggiungere valore con i loro team di lavoro. Ecco perché Superbrands ha istituito un premio speciale, il Superbrands Passion for Branding Award, che viene assegnato annualmente a chi si è distinto per la sua profonda passione per la marca. Quest’anno il premio vedrà l’impegno di Ferpi a segnalare, all’interno dei suoi soci, la figura del comunicatore che risponde meglio alle caratteristiche del modello messo a punto da Superbrands per definire il “passion for branding”. La sera del 28 settembre, all’Auditorium di Radio Italia, insieme agli altri Superbrands Awards, consegneremo anche questo speciale riconoscimento che sono sicuro verrà ampiamente apprezzato dal suo vincitore.

 

COMMENTI

Eventi