Ferpi > News > Dispositivi portatili e Facebook: le novità per la Rete nel 2009

Dispositivi portatili e Facebook: le novità per la Rete nel 2009

13/01/2009

Più telefonini tuttofare e meno pc. E le grandi aziende moduleranno le loro offerte sul modello di un Internet personale

Nel 2009, secondo gli analisti, gli utenti lasceranno sempre più a casa il computer in favore di altri dispositivi portatili. Il telefonino, in particolar modo, diventerà lo strumento principale per l’accesso a Internet.


In parallelo, il fenomeno Facebook – sempre più collegato all’attualità – fa da traino alla crescita dei social network. Il “libro delle facce” ha di recente tagliato il traguardo dei 140 milioni di utenti in tutto il mondo: solo in Italia negli ultimi cinque mesi è passato da 572mila utenti a quasi 5 milioni (+763%).


Tutto questo spinge le grandi aziende a modulare la loro offerta sul modello di un Internet personale, ovvero sempre più ritagliato sull’utente.


Tra le tecnologie che puntano principalmente a migliorare i sistemi di riconoscimento vocale e le interfacce ‘touch’, in Italia si punterà su Yahoo! one Search, che ti offre risposte pertinenti al luogo in cui ti trovi, e Yahoo oneConnect, un’avanzata rubrica di contatti e social network accessibile con un unico click. Da registrare anche Msn Mobile, un portale wap espressamente progettato per il cellulare, mentre sul mobile-computer si sta concentrando la Nokia, primo costruttore mondiale di cellulari, sempre più avviato a diventare internet company, con oltre 1 miliardo di utenti potenziali.


Sul fronte social network, i principali siti si stanno già mobilitando. Microsoft ha predisposto una nuova versione di Windows live, (oltre 460 milioni di utenti mondiali): grazie all’accordo con importanti protagonisti del settore come Wordpress, Linkedin, Twitter e Facebook gli utenti potranno integrare le attività che hanno su questi siti direttamente su Windows Live.


Nella stessa direzione si muove Yahoo!, una delle destinazioni web più trafficate del mondo (oltre mezzo miliardo di utenti): con il restyling del sito permette di avere a portata di mano e in una sola area (‘My application’) più informazioni allineate alle preferenze degli utenti, comprese quelle riguardo la stampa e la finanza.


E nella direzione di una sempre maggiore personalizzazione dell’esperienza di navigazione sul web si muove anche Google che prevede di ampliare il servizio Geo e Street View.


Redazione Cultur-e

COMMENTI

Eventi