Ferpi > News > Dopo la presentazione del Pdl sulle lobby alla Regione Calabria: un commento del referente territori

Dopo la presentazione del Pdl sulle lobby alla Regione Calabria: un commento del referente territori

16/03/2004
La presentazione del PDL sulla rappresentanza dei gruppi d'interesse in Consiglio e in Giunta Regionale, ha registrato un interesse elevato da più parti: dal mondo imprenditoriale lo si vede come un'opportunità che "sghettizza" le imprese da parte del mondo politico legittimando la condivisione di scelte e l'orientamento nella discussione o promulgazione di provvedimenti, da parte del mondo politico si eleva un rapporto poco trasparente e si garantisce la democrazia. Purtroppo è ancora fortemente radicata, da parte di qualcuno,  la convinzione che condividere e far trasparire può essere "pericoloso" perché potrebbe divenire invasiva la presenza dei gruppi di interesse nella vita politica, d'altra parte la "regolarizzazione" dell'accesso da parte delle "lobbies" viene vissuto come la legittimazione di quell'incidenza negativa che potenti gruppi  organizzati potrebbero avere nei confronti dei politici a discapito dei cittadini o di chi non  si può organizzare.L'incontro con la stampa  ha chiarito (almeno si è tentato) quest'aspetto, anche se in un articolo edito il 10 Marzo u.s., su "Gazzetta del Sud" molto simpaticamente il cronista ha dato un interpretazione  popolare di ciò che oggi rappresentano per la nostra cultura le "lobbies", cercando però di superarla riportando le note esplicative del testo di legge e le motivazioni che ne hanno animato la stesura.Tutto sommato va comunque detto che la partenza è stata ottima e se è vero quell'adagio che dice che "chi ben comincia è a metà dell'opera..."ci potremmo aspettare una rapida approvazione del testo. Comunque stante l'assenza del firmatario Paolo Naccarato e di altri relatori, si è deciso di fissare nei prossimi giorni un incontro in cui verranno invitati il Presidente della I Commissione Consiliare al cui esame è il PDL, alcuni gruppi industriali territoriali, alcune Associazioni e professionisti. Siamo certi che anche in questo caso avremo risposte molto positive; comunque il dibattito è aperto.Antonino Maletta - Referente Territoriale Calabria FERPI

COMMENTI

Eventi